Piano Urbano della Mobilità Sostenibile

Un Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) è un piano strategico di medio-lungo periodo che si propone di soddisfare la variegata domanda di mobilità delle persone e delle imprese nelle aree urbane e peri-urbane per migliorare la qualità della vita nelle città, contribuendo all’attuazione delle politiche europee per la lotta al cambiamento climatico, il risparmio energetico ed il miglioramento della qualità dell’aria.
I Comuni di Terni e Narni hanno stabilito di elaborare congiuntamente il PUMS, come piano di area vasta che segue il paradigma Terni-Narni Smart Land per la promozione di un polo urbano connesso, intelligente e sostenibile, in cui la mobilità è un aspetto primario per garantire l’effettiva qualità del vivere per i cittadini.
Il trasporto urbano e l’uso del territorio rappresentano sistemi con forti interazioni di natura economica, ambientale e sociale, e la soluzione migliore per l’evoluzione dell’area vasta dipenderà perciò dalle priorità assegnate alla riduzione della congestione, al miglioramento delle condizioni ambientali, al rafforzamento dell’economia e alla protezione delle categorie svantaggiate.
Dal momento che la pianificazione della mobilità urbana è un’attività complessa e articolata, che deve conciliare molte istanze, spesso in conflitto, aspetto fondamentale dell’elaborazione del PUMS è il coinvolgimento dei cittadini e dei portatori di interesse nel corso dell’intero processo di sviluppo e implementazione. Il 21 marzo 2019 si è svolto a Terni un incontro "Verso il Piano della Mobilità Sostenibile di Terni e Narni"  organizzato in collaborazione con la Regione dell’Umbria, in cui sono stati illustrati l’organizzazione della mobilità in Umbria, le politiche di mobilità dell’area della conca ternana, l’assetto del trasporto pubblico locale, gli obiettivi del PUMS, i processi partecipativi da mettere in atto.
La costruzione del PUMS parte da un’analisi approfondita dello stato di fatto sugli elementi più significativi relativi a mobilità e trasporti del territorio; due degli strumenti più importanti per definire il contesto attuale sono le rilevazioni dei flussi di traffico e un’indagine sulle abitudini di spostamento delle persone. Per questo motivo fino al 30 giugno 2019 tutti i cittadini di Terni e Narni sono stati invitati a rispondere al questionario  predisposto in forma anonima, utile anche per raccogliere indicazioni sia sulle problematiche esistenti che sulle esigenze di mobilità da soddisfare. Venerdì 7 giugno al Caos-Centro Arti Opificio Siri di Terni si è inoltre svolto un laboratorio di partecipazione attiva, in cui sono stati coinvolti sia i portatori di interesse (associazioni di categoria, istituzioni scolastiche, enti pubblici, gruppi informali…), che tutta la cittadinanza. Il laboratorio di partecipazione si èsviluppato in tre tavoli tematici, che: Ztl, zone 30, pedonalità, ciclabilità, mobilità alternativa, sicurezza stradale; trasporto pubblico locale, parcheggi di scambio e intermodalità; logistica urbana e infrastrutture da ultimo miglio.