Indagini Campionarie

I Servizi Statistici Comunali hanno il compito istituzionale di collaborare con l’Istat, Istituto Nazionale di Statistica, allo svolgimento di alcune delle Indagini campionarie inserite nel Programma Statistico Nazionale (PSN). Le indagini svolte secondo un calendario predisposto a livello nazionale dall’Istat, rappresentano un importante strumento di conoscenza e misura ai fini della programmazione degli interventi messi in atto dal Governo e dalle istituzioni locali. Le varie indagini, inserite nel PSN, toccano aspetti fondamentali della vita delle famiglie: dall’organizzazione dei tempi di vita alla condizione lavorativa, dai consumi alle spese effettuate.

Le famiglie chiamate a partecipare alle varie indagini vengono estratte con procedura casuale dall’anagrafe comunale e hanno l’obbligo di legge di collaborare rispondendo alle domande del rilevatore o compilando personalmente i vari questionari utilizzati per le indagini. I Servizi Statistici comunali e l’Istat, per offrire maggiore garanzia alle famiglie inviano loro una lettera nella quale, oltre a richiedere la disponibilità a collaborare, vengono spiegate le finalità e le modalità di svolgimento della rilevazione e fornito il nominativo e il recapito telefonico del rilevatore incaricato di intervistare la famiglia.

La raccolta dei dati viene effettuata attraverso l’ausilio di rilevatori che, per alcune indagini, sono gestiti direttamente dall’Istat e per altre vengono appositamente incaricati dai Servizi statistici tra quelli facenti parte dell’albo comunale dei rilevatori per le indagini Istat di cui alle determinazioni dirigenziali nn. 703 del 19.3.2015 e 1319 del 29.4.2016 .

Le indagini attualmente in corso sono:

Indagine sulle spese, sui viaggi e sulle vacanze delle famiglie

2017
Rileva informazioni sulle spese, sui viaggi e sulle vacanze delle famiglie residenti in Italia e rappresenta la fonte informativa per descrivere, analizzare e interpretare i comportamenti di spesa familiari e l’evoluzione delle scelte dei beni e servizi acquistati da parte delle famiglie. E’ inserita nel Programma Statistico Nazionale 2017-19

Indagine sulle Forze di Lavoro 

Continuativa
La rilevazione campionaria sulle Forze di lavoro rappresenta la principale fonte di informazione statistica sul mercato del lavoro italiano. Le informazioni rilevate costituiscono la base sulla quale vengono derivate le stime ufficiali degli occupati e dei disoccupati, nonché le informazioni sui principali aggregati dell’offerta di lavoro. I dati dell’indagine sono utilizzati per analizzare anche numerosi altri fattori individuali, familiari e sociali, come l’aumento della mobilità occupazionale, il cambiamento delle professioni, la crescita della partecipazione femminile ecc., che concorrono a determinare la diversa partecipazione al lavoro della popolazione

Indagine su vari Aspetti della Vita Quotidiana

Gennaio-marzo 2017
Rileva le informazioni fondamentali relative alla vita quotidiana degli individui e delle famiglie. A partire dal 1993, l'indagine viene svolta generalmente nel periodo invernale e le informazioni raccolte consentono di conoscere le abitudini dei cittadini e i problemi che essi affrontano ogni giorno. I questionari sono suddivisi in diverse aree tematiche che permettono  di capire come le persone vivono la vita familiare e di relazione; la salute e i diversi stili di vita; la partecipazione politica e sociale; il grado di soddisfazione sui servizi di pubblica utilità (scuola, lavoro, uffici..), ecc.. Per la prima volta nel 2017 le famiglie potranno compilare il questionario via web. Le famiglie che non procederanno alla compilazione via web saranno successivamente contattate da un rilevatore che si recherà presso la loro abitazione per somministrare i questionari cartacei previsti per l’indagine.

Indagine sulle condizioni di vita (EU-SILC)

Continuativa
Si tratta di un’indagine particolarmente importante perché fa parte delle statistiche comunitarie e viene condotta in contemporanea in tutti gli Stati dell’Unione Europea a partire dal 2003 e permette di raccogliere informazioni statistiche sulle condizioni economiche delle famiglie e sui problemi che i cittadini incontrano nella vita di tutti i giorni. L’indagine in Italia coinvolge circa 700 comuni e 29.000 famiglie le quali, una volta selezionate per far parte del campione, saranno seguite e intervistate, a intervalli annuali, per 4 anni consecutivi.

Segreto statistico e obbligo di risposta

I dati raccolti nell'ambito di tali indagini, comprese nel Programma Statistico Nazionale vigente, sono tutelati dal segreto statistico (art. 9 del d.lgs. n. 322/1989 e s.m.i.) e sottoposti alla normativa in materia di protezione dei dati personali (d.lgs. n. 196/2003 e s.m.i.). I medesimi dati pertanto potranno essere utilizzati, anche per successivi trattamenti, esclusivamente per fini statistici dai soggetti del Sistema Statistico Nazionale e comunicati per finalità di ricerca scientifica alle condizioni e secondo le modalità previste dall'art. 7 del Codice di deontologia per i trattamenti di dati personali effettuati nell'ambito del Sistan (allegato A.3 del d.lgs. n. 196/2003.
L'obbligo di risposta per questa rilevazione è sancito dall'art. 7 del d.lgs. n. 322/1989, e successive modifiche e integrazioni, e dal D.P.R. 26 settembre 2012.