Notizia

Zanzara tigre e topi, le ordinanze per la salute pubblica

(Ufficio Stampa/Acot) – Con due distinte ordinanze a tutela della salute pubblica, il sindaco è intervenuto con la prima in tema di derattizzazioni in città e, con la seconda, per il controllo della proliferazione delle cosiddette zanzare-tigre e la prevenzione delle malattie infettive trasmesse tramite le zanzare.
L’ordinanza per la derattizzazione si rivolge ai proprietari di immobili, agli amministratori di condomini e ai responsabili di cantieri edili. In sostanza, si legge nel testo dell’atto, si ordina “a tutti i proprietari ed a tutti i titolari di diritti equipollenti, di beni immobili pubblici e privati nonché, per gli spazi in condominio e comunque di uso comune, anche a tutti gli amministratori immobiliari e ai responsabili di cantieri edili, di provvedere entro il termine del 31 ottobre 2019, effettuando almeno due trattamenti ad intervalli regolari, alla derattizzazione dei luoghi e degli spazi che, di norma, sono ricetto dei ratti. Tra questi i letti di corsi d'acqua, le reti fognarie, le fosse di raccolta dei rifiuti, i depositi di generi alimentari, le costruzioni abbandonate, i ruderi, gli scantinati, le soffitte, i sottotetti, gli spazi destinati a giardini ed a verde in genere, le intercapedini.
Con lo stesso atto si ordina poi al "Servizio Idrico Integrato di provvedere con la medesima periodicità temporale, all’effettuazione di trattamenti derattizzanti nella rete fognaria di propria pertinenza ricadente nelle zonizzazioni specificate; ai proprietari, titolari o gestori delle attività più a rischio di infezione murina (negozi magazzini di generi alimentari, bar, ristoranti, alberghi, macellerie, pollerie, pescherie, panifici, ed allevamenti di pollame, conigli e simili) oltre ai normali cicli di derattizzazione, di tenere monitorati costantemente i locali e le aree di loro pertinenza ed eventualmente di intensificare gli interventi; di provvedere a quanto disposto avvalendosi per l’esecuzione esclusivamente di ditte specializzate in materia di derattizzazione, regolarmente iscritte alla Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura".
Infine, entro otto giorni dal termine del ciclo di derattizzazione, è fatto obbligo ai proprietari di immobili o ai loro amministratori di far pervenire all’Ufficio Salute Pubblica del Comune di Terni apposita certificazione rilasciata dalla ditta esecutrice e di consentire comunque il libero ed incondizionato accesso a tutti i funzionari ed agenti incaricati della vigilanza sull’esecuzione dell'ordinanza.
Con l’ordinanza sulla zanzara tigre in particolare vengono ordinati una serie di comportamenti previsti e descritti nella carta della prevenzione “Piano di igiene urbana”, soprattutto in riferimento a tutti i luoghi e gli oggetti nei quali si possono raccogliere le acque. Tali comportamenti di prevenzione riguardano sia i singoli cittadini, che gli amministratori di condomini, i responsabili dei cantieri, i conduttori degli orti, i titolari di attività commerciali o artigianali, ecc. A tutti i soggetti pubblici e privati, “fatti salvi gli obblighi di disinfestazione periodica”  si ordina anche “di attuare, nel periodo intercorrente tra l’entrata in vigore dell’ordinanza e il 31 ottobre 2019, oltre ai prescritti interventi larvicidi dei tombini nelle rispettive aree aperte pertinenziali, interventi adulticidi avvalendosi di imprese specializzate, qualora nelle aree di rispettiva pertinenza sia stata accertata una presenza critica dell’insetto, chiaro indicatore della mancata applicazione delle norme di prevenzione, previa individuazione dei focolai di riproduzione”. Quindi, in sostanza si dispone “di effettuare i trattamenti contro le zanzare adulte esclusivamente quando risultino strettamente necessari”.
In tutti i casi previsti, nei quali si rendano necessari trattamenti di disinfestazione, gli stessi devono essere comunicati al Comune di Terni, Ufficio Salute Pubblica, fax 074459245, e-mail danilo.stentella@comune.terni.it, e al Servizio Controllo Organismi Infestanti del Dipartimento di Prevenzione di USL Umbria 2, via fax al 0744204900 o via e mail a fausto.bufaloni@uslumbria2.it, che provvederà alle azioni di competenza e ad eventuali controlli. Per ogni altra indicazione, il Comune di Terni invita a consultare la Carta della Prevenzione con le misure di igiene urbana anti zanzara tigre pubblicata sul proprio sito web, o a contattare l'Ufficio Salute Pubblica, in Corso del Popolo.

GLD - Ufficio Stampa/Acot