Notizia

“Pronti per educare gli studenti a sicurezza e legalità”

(Ufficio Stampa/Acot) - “Ama la tua città – I4school è il nome del progetto al quale sto lavorando fin dai primi giorni del mio mandato al Comune di Terni”. Lo ha detto l’assessore comunale alla scuola Valeria Alessandrini, intervenendo stamattina in Prefettura alla conferenza stampa organizzata per presentare il progetto promosso dalla Prefettura e dalla Questura di Terni in collaborazione con il Comune e le direzioni scolastiche.
 “Al centro del progetto ci sono la sicurezza e la legalità, perché crediamo che bambini e ragazzi debbano capire cosa voglia dire rispettare le regole, rispettare gli altri e la città in cui si vive”. “Sapere che nelle scuole si stanno formando i cittadini consapevoli di domani, deve essere dunque un fattore di orgoglio per l’intera comunità”. 
 “Ama la tua città – I4school” – ha detto ancora l’assessore Alessandrini -  è rivolto alle scuole di ogni ordine e grado e pone al centro i concetti di sicurezza partecipata e cittadinanza attiva. Le tematiche che verranno affrontate riguardano il bullismo, il cyber bullismo, la lotta alle dipendenze come droga, alcool, ludopatia, fenomeni sempre più presenti all’interno delle scuole, contrasto alla violenza fisica e psicologica, corsi di educazione civica, utilizzo consapevole del web. Parliamo di sicurezza a 360 gradi che vuol dire proteggere gli studenti dalle minacce che arrivano dall’esterno, ma vuol dire anche permettere loro di compiere scelte consapevoli nel pieno rispetto di se stessi e degli altri per vivere la scuola come momento di crescita, socializzazione e realizzazione”.
“Organizzeremo seminari, incontri con i ragazzi, con il corpo docente e i genitori, svilupperemo gruppi di lavoro, entreremo nelle scuole con lezioni a tema, avvalendoci di esperti del settore, medici, agenti di polizia, psicologi, in grado di interagire nel migliore dei modi con i ragazzi". 
"Il progetto prevede inoltre l'installazione di telecamere di videosorveglianza nelle aree circostanti le scuole, sia per scoprire i responsabili di atti vandalici, furti, che per individuare eventuali situazioni di spaccio o violenza che possano mettere a rischio l’incolumità dei ragazzi che per garantire più sicurezza a tutto il personale”.
“Siamo assolutamente contro il consumo di stupefacenti dentro e fuori le scuole, ma siamo perfettamente consapevoli che la questione non si possa risolvere solo con provvedimenti punitivi. Il nostro progetto dimostra proprio l'importanza che diamo alla prevenzione, alla formazione nelle scuole”.
L’assessore Alessandrini ha ringraziato il prefetto De Biagi, il questore Messineo, le dirigenti Di Persio e Ortenzi, i dirigenti scolastici con i quali “come ha sottolineato il prefetto de Biagi, riusciremo a far partire il progetto I4School a costo zero; e questo è per noi un ulteriore segnale positivo considerando che siamo un'amministrazione comunale costretta a lavorare con gli strettissimi vincoli del dissesto lasciatoci in eredità da chi ha governato Terni negli ultimi anni".

GLD - Ufficio Stampa/Acot