Notizia

"Dove sono finiti i soldi per i disabili?"

(uficio stampa) - "Dove sono finiti i soldi spettanti alle persone con disabilità? Che fine hanno fatto i progetti che dovevano essere attivati con i soldi risparmiati? Questo chiediamo unitariamente con un'interrogazione condivisa", dichiarano i  gruppi consiliari di Senso Civico, M5S, Pd e Terni Immagina.
"Ricordiamo chiaramente che per indorare l’amara pillola dei tagli disposti al servizio di trasporto delle persone con disabilità che si recano ai centri diurni, era stato annunciato lo spostamento delle risorse risparmiate per attività legate a migliorare la vita dei titolari dei diritti ed attivare alcuni importanti servizi - proseguono i gruppi di opposizione - i buoni propositi sono evaporati nel nulla mentre ad oggi la questione trasporti continua a causare forti disagi alle persone con disabilità e le loro famiglie. Rimane un mistero riservato a pochi eletti dove siano finiti i soldi risparmiati, in quali capitoli di bilancio la giunta Latini li abbia destinati.
Nonostante le minoranze su questioni così delicate si siano sempre sentite in dovere di mantenere un approccio costruttivo a tutela delle persone più deboli,  è arrivato il tempo delle risposte e di produrre fatti concreti a partire dagli strumenti di partecipazione che non possono essere certo ridotti a colloqui sporadici con singole realtà. Bisogna  cambiare approccio così come si era impegnato l’assessore alle Politiche Sociali durante l’audizione in seconda commissione delle associazioni che tutelano i diritti delle persone con disabilità. Trasparenza, partecipazione ma soprattutto consapevolezza degli obiettivi che si vogliono raggiungere, questi sono i requisiti con i quali va costruito il percorso che ha come obiettivo il miglioramento della qualità della vita delle persone e non il suo peggioramento".
 

SPA - Ufficio Stampa/Agit