Notizia

Beni comuni: firmati due nuovi patti di collaborazione

(ufficio stampa) – Sono stati firmati due nuovi patti di collaborazione tra il Comune di Terni e le associazioni Arci Jonas Club, e Dilettantistica Polisportiva Collestatte come previsto dal Regolamento Beni Comuni che offre la possibilità a tutti i cittadini, singoli, associati o riuniti in formazioni sociali, di attivarsi e presentare progetti di rigenerazione e cura dei beni comuni urbani.
Il patto di collaborazione denominato Smile stipulato tra Il Comune e l’Associazione del circolo Arci Jonas Club, ha come finalità la cura, la rigenerazione e l’animazione condivisa dell'ex Rione Adultrini.
Al fine di garantire il massimo coordinamento tecnico-progettuale, la gestione operativa di entrambi i patti di collaborazione è realizzata attraverso la costituzione dei Laboratori Urbani Permanenti nuovi strumenti di co-progettazione con i cittadini per l’individuazione di progetti sperimentali e innovativi nell’ambito delle attività oggetto dei Patti di Collaborazione. I Laboratori Urbani Permanenti sono composti dai soggetti referenti che sottoscrivono i patti, da alcuni tecnici del Comune e sono aperti al confronto con i cittadini, residenti o chi ha interessi a vario titolo nell’area in cui intervengono le iniziative. Gli obiettivi specifici del patto Smile sono: sostenere e valorizzare lo sviluppo di forme di aggregazione e co-progettazione tra i cittadini e l'amministrazione comunale; promuovere una rigenerazione urbana delle aree oggetto del patto attraverso lo sviluppo di una rete territoriale che implementi le sinergie mettendo in connessione i cittadini con i servizi territoriali pubblici e privati; sviluppare le capacità collaborative tra cittadini e commercianti; favorire il coinvolgimento di coloro che vivono le vie interessate dal patto; responsabilizzare sulla necessità della cura degli spazi comuni e delle infrastrutture di uso collettivo presenti nella zona; provvedere all'utilizzo di materiali di recupero per riqualificare artisticamente l'area; soddisfare la domanda sociale rispettando il contesto paesaggistico, recuperando gli spazi pubblici con le finalità sociali come canoni di miglioramento estetico, incrementandone l’efficienza e valorizzando il concetto di bene comune, contro i fenomeni di degrado, il consumo di terreno e per la tutela dell’ambiente attraverso la cura della zona interessata; provvedere alla cura, rigenerazione e animazione dell'area attraverso la collaborazione e l'aiuto dei cittadini; favorire l’opportunità di allacciare e consolidare il rapporto con la comunità locale; promuovere strumenti innovativi e modelli sperimentali per rendere effettiva la partecipazione e la collaborazione tra Associazione, cittadini e istituzioni pubbliche locali.
Il patto di collaborazione Talenti e competenze per l’aggregazione sociale tra il Comune e la Polisportiva Collestatte è invece finalizzato alla realizzazione di iniziative e azioni volte a promuovere la cultura della solidarietà, del mutuo soccorso, del rispetto dei beni comuni con l’obiettivo di aiutare la comunità di Collestatte e il territorio circostante, migliorando il decoro urbano e la vivibilità della città.
Obiettivi specifici: vivacizzare una dimensione estetica nella vita quotidiana della persona e della comunità; ricostruire una complessità di relazioni, ambienti e opportunità; creare uno strumento fondamentale per sviluppare politiche sociali di inclusione, dialogo e integrazione; valorizzare i luoghi per la riscoperta della qualità della vita; promuovere lo sviluppo di una rete territoriale che implementi le sinergie e metta in connessione i cittadini con i servizi territoriali pubblici e privati; promuovere la partecipazione; trasmettere senso di appartenenza alla comunità e all’ambiente; realizzare la cura e la rigenerazione delle aree urbane; recuperare il rapporto con la comunità diffondendo il senso di responsabilità verso gli altri e l’ambiente; attivare forme di contributi.
“Sono molto soddisfatta - dichiara l’assessore alla Partecipazione e vicesindaco Francesca Malafoglia - gli accordi di questo genere rappresentano il presupposto per una amministrazione condivisa. L’amministrazione, infatti, attraverso i patti di collaborazione, intende dare voce alla società civile, certa che il contributo di tutti i cittadini possa essere di fondamentale aiuto nella risposta a bisogni, problemi, aspettative e desideri della città”.
Il riferimento per l'invio delle proposte e l'eventuale richiesta di informazioni è l’Ufficio Partecipazione Territoriale - Beni Comuni  - benicomuni@comune.terni.it