Notizia

Approvata la nuova convenzione per lo stadio Liberati

(Ufficio Stampa/Acot) – Il consiglio comunale al termine della seduta di stamattina ha approvato la delibera proposta dalla giunta e illustrata dall’assessore Emilio Giacchetti con il nuovo schema di convenzione tra il Comune di Terni e la Ternana Unicusano Spa per l’utilizzo e la gestioen del complesso sportivo dello stadio comunale Libero Liberati e dell’antistadio Giorgio Taddei. L’atto è stato approvato con 25 voti a favore e 4 astensioni e comprende gli emendamenti proposti dalla seconda commissione consiliare. Tra questi un emendamento con il quale si sostiene che “è possibile rivedere la convenzione, prima della scadenza quinquennale, nel caso in cui le parti convengano di realizzare interventí strutturali di riqualificazione importante dello stadio o di realizzazione di una nuova struttura con meccanismi di project financing o di altro tipo previsto dalla normativa". Con un altro emendamento la seconda commissione ha poi inserito nella delibera che, nel caso in cui nel corso della stagione precedente non siano stati effettuati lavori di manutenzione straordinaria per I'importo previsto di 100.000 euro, l’affidatario si impegna ad effettuare fidejussione per la differenza fra i lavori svolti ed i 100.000 euro previsti”

La convenzione – ha spiegato l’assessore Giacchetti - avrà una durata di cinque anni e la Società Ternana Unicusano Calcio, per il periodo di durata della convenzione, si farà carico a propria cura e spese di tutti gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria con particolare attenzione a quelli definiti urgenti e indifferibili che dovessero rendersi necessari per garantire la perfetta funzionalità dell'impianto". Verserà anche al Comune un canone annuo di 10mila euro quale importo di locazione in base alle valutazioni tecnico-economiche fatte dagli uffici del Comune

“La convenzione è frutto di un lavoro collegiale quindi siamo favorevoli”,  ha detto il consigliere Marco Cecconi (FdI), mentre Enrico Melasecche (IlT) ha chiesto precisazioni sui tempi entro i quali verranno saldati i debiti della precedente società.
“Se la nuova Ternana vuole investire sul territorio dovrà dare dei segnali - ha affermato Silvano Ricci (SpT) presentando anche progetti per lo stadio”.

 

GLD - Ufficio Stampa/Acot