Primo Piano

Pums: la mobilità partecipata

 

 

(ufficio stampa) - L’elaborazione del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile – PUMS    entra nella fase di partecipazione attiva, necessaria per individuare scelte di mobilità adeguate ai bisogni reali della comunità che vive il territorio. Le Amministrazioni comunali di Terni e Narni chiedono il contributo di tutti gli attori coinvolti a diverso titolo in questo importante processo di cambiamento, ad iniziare dai cittadini. Il PUMS rappresenta una novità ed una sfida per lo sviluppo locale integrato riguardo ad un tema, quello della mobilità, nevralgico per promuovere l’innovazione territoriale ed incidere concretamente sulla qualità di vita dei cittadini. Sono previsti due strumenti di partecipazione: un questionario, da compilare on line fino al 30 giugno 2019, in forma anonima utile sia per raccogliere informazioni sulle attuali abitudini di spostamento - uso dei mezzi privati, del trasporto pubblico -  sia per avanzare liberamente proposte sulla mobilità urbana; un laboratorio di partecipazione attiva, a cui si accede previa iscrizione da effettuare entro il 24 maggio 2019, in cui saranno coinvolti sia i portatori di interesse - associazioni di categoria, istituzioni scolastiche, enti pubblici, gruppi informali -  che tutta la cittadinanza. Il laboratorio di partecipazione è previsto per venerdì 7 giugno dalle ore 9.15 alle ore 13.00 al Caos-Centro Arti Opificio Siri di Terni e si svilupperà in tre tavoli tematici: Ztl, zone 30, pedonalità, ciclabilità, mobilità alternativa, sicurezza stradale; trasporto pubblico locale, parcheggi di scambio e intermodalità; logistica urbana e infrastrutture da ultimo miglio. Nei tavoli si utilizzerà la tecnica del world café, ideale per consentire a gruppi di persone interessate di dialogare insieme e convergere verso iniziative che uniscono, tramite un ambiente informale che ispira i partecipanti ad una discussione spontanea e li porta, sotto la guida di facilitatori, a comprendere sotto diversi punti di vista le situazioni e formulare soluzioni condivise.