Notizia

I Cinque stelle propongono due rotatorie

(ufficio stampa) – Discussi in 1° commissione due atti di indirizzo presentati dal M5s sull’ ipotesi di realizzare due rotatorie, una in  via del Centenario all’altezza del Mc Donald e l’altra all’incrocio tra via del Centenario e via dei Gonzaga. “Questi due atti, strettamente legati – ha illustrato Patrizia Braghiroli (M5s) - derivano dalla volontà di rispondere alle numerose sollecitazioni di diversi cittadini e vogliono mettere sul piatto la problematica stringente della viabilità e del traffico nella zona di Terni Nord. Inoltre,  un altro problema riguarda la previsione, attraverso opere di urbanizzazione, di una rotatoria, che così come progettata presenta più criticità di quelle che si vorrebbero risolvere. In questo caso noi chiediamo di considerare una soluzione diversa e l’audizione, a tale fine, del tecnico Leonardo Fiocchetti che l’ha elaborata. Su via dei Gonzaga chiediamo quindi all’assessore Salvati quali siano le intenzioni di questa amministrazione, mentre per la rotonda del Mc Donald chiediamo che sia presa in considerazione la proposta allegata all’atto di indirizzo, per capire se è tecnicamente possibile o meno”
“Parlo da cittadino e da tecnico – interviene Fiocchetti – in merito alla rotatoria  già prevista, che si vuole insediare all’uscita della nuova urbanizzazione, sarebbe peggiorativa a livello trasportistico. Infatti nelle ore di punta, in quel tratto di strada che risulta molto congestionato, influirebbe ancora più negativamente sullo smaltimento del traffico per il flusso unidirezionale e la strada di via del Centenario rimarrebbe sempre più caricata. Occorre fare uno studio approfondito dei flussi, il progetto non mi convince specialmente per un punto di conflitto che si creerebbe all’interno della rotatoria”.
Nella discussione sono intervenuti anche i tecnici del Comune spiegando che “Il Piano Regolatore generale prevede un insediamento residenziale a valle di via del Centenario e l’intersezione in via del Centenario su cui convogliare il traffico. Nel tempo la rotatoria si è resa sempre più necessaria ed attualmente il progetto è in fase istruttoria. Nell’ultima versione è previsto un doppio ingresso, quindi la corona rotatoria verrà allargata fino a 8,5metri risolvendo parte delle problematiche evidenziate. Per l’aspetto della viabilità, indubbiamente il volume di traffico è notevole, ma verrà posta attenzione a rispettare una sorta di equilibrio, facendo in modo che la rotatoria riesca ad assorbire anche il concetto di inversione di marcia cadenzando gli ingressi. Ovviamente il numero generale degli ingressi su via del Centenario aumenta, ma questo soprattutto per gli insediamenti che si andranno a realizzare”.
“Ho esaminato con interesse i due atti - interviene Orlando Masselli (Fdi) - invito il gruppo politico presentatore a farne uno sulla base del fatto che, al di là dell’aspetto tecnico, raccolgono le esigenze dei cittadini, quindi per l’esigenza incalzante di risoluzione immediata delle diverse criticità per la viabilità, non è possibile che se si brucia la centralina del semaforo debbano passare due mesi per ripristinarlo”.
“Non entro nel merito degli atti, non sono un tecnico -  afferma Michele Rossi (Terni Civica) - le soluzioni vanno predisposte dai tecnici del Comune che possono considerare le proposte che derivano anche dei cittadini. Trovo anomalo che si presenti un atto così tecnico, già pronto. Credo che l’ente si debba affidare ai propri tecnici che hanno sicuramente ben presente la situazione”.
“Mi fa piacere – interviene Lucia Dominici (Fi) - che i cittadini entrino in queste stanze e si impegnino sulle questioni che riguardano la città. Voglio dare degli spunti, condivido l’ipotesi di una rotatoria che diminuirebbe la pericolosità di quella strada. Sul traffico nella zona del Mc Donald mi preoccupo della sicurezza dei pedoni e invito i tecnici a valutare soluzioni che li tutelino in tal senso”.
Paolo Angeletti (Terni Immagina): “Su via dei Gonzaga credo che un intervento sia già previsto dal Piano regolatore. Sul secondo atto, invito i tecnici a vagliare la proposta. Ho anche io delle perplessità sull’attraversamento pedonale”.
L’assessore alla Mobilità Benedetta Salvati : “Mi sono impegnata ad approfondire il progetto dei tecnici dell’Ente che ritengo valido nei contenuti per ciò che attiene all’aspetto della sicurezza della circolazione e in termini di viabilità. Questo non esclude di valutare la proposta avanzata dall’ing. per capire quali potrebbero essere  i vantaggi".

SPA - Ufficio Stampa/Agit