Primo Piano

Cantamaggio 2017: i carri

(ufficio stampa) –  I carri in concorso che sfileranno il 30 aprile alle ore 21, abbinati idealmente ai sei rioni dell’antico ordinamento cittadino (Castello, Adultrini, Di Sotto, Fabri, Rigoni e Amingoni), sono: Cantamaggicu del gruppo Orion Casali abbinato al rione Castello; Na scampanata pe’ la pace del gruppo Giovani Arronesi, rione Adultrini; E maggiu canterà sempre l’amore del gruppo Arci Fiaiola, rione Di Sotto; Riciclo e recupero del centro socioculturale Polymer, rione Fabri; L’amore de maggiu (sotto la cerqua formicara), del gruppo Pallotta Polymer Sabbione, rione Rigoni; E l’Italia dei giovani volerà ancora del gruppo artistico Riacciu, rione Amingoni. I sei carri in concorso saranno intervallati da quattro minicarri: Il mondo alla Rovescia; La bella e la bestia; Esplosione di Primavera; Lu carrittu dell'era ecologica. Ai rioni è dedicato anche il nuovo progetto Rioni..amo che punta a valorizzare il centro storico cittadino, riscoprendo queste realtà con l’obiettivo di rafforzare il senso di appartenenza dei cittadini alle vecchie zone storiche. Le canzoni abbinate ai sei carri sono: Maggio magicu (Romano Quartucci) cantata da Loredana Ceccaroni per Orion Casali; Maggiu, fiori, amore (Paolo Di Marco) cantata da Margherita Campi per Giovani Arronesi; Lettere d’amore (Piefrancesco Venturi) cantata da Venturi, Antonini, De Nardo e Filippi per Arci Fiaiola; Arnascerà (Gentili-Susanna) cantata da Emanuela Listanti per Centro Culturale Polymer; Anima Contadina  (Gentili-Susanna) cantata da Emanuela Listanti per Polymer-Pallotta-Sabbione e Noi volemo mette l’ali (Francesco Esposito) cantata da Noemi Tombesi e il coloro della scuola Carducci di Borgo Rivo per Lu Riacciu. Seguono altre dieci canzoni a tema libero. La sperella de Miranna (Campagnoli) cantata da Maurizio Campagnoli e Romano Quartucci; Un caffè in piazza (Gentili-Susanna) cantata da Emanuela Listanti; Ricordu de Maggiu (Martina Milardi) cantata da Martina Milardi; La città mia è semplice (Paolo Di Marco) cantata da Paolo Conti; Lu cantamaggiu a palla (Calderigi-Di Lazzaro) cantata da Benedetta Calderigi; Lu paradiso a Maggiu (Lauro-Esposito) cantata da Noemi Tombesi; Maggiu dicembrinu (Roberto Crobu) cantata da Alessandro Roperti e i ragazzi dei centri diurni; La differenziata (L.Briotti-E.Briotti-Campili) cantata dal gruppo Ce ‘nvecchiamo…ma nun c’arrennemo; Mendre aspettu Maggiu (A.e M.Fontana) cantata da Maurizio Fontana con il coro Le piccole perle; Maggiu nostru (Remo Scorsolini) cantato da I cantori della Valnerina.