Notizia

Pandemia e gestione del sociale, un confronto al Tavolo della Solidarietà

Pandemia e gestione del sociale, un confronto al Tavolo della Solidarietà

(Ufficio Stampa/Acot) – Un nuovo confronto sulla gestione dell’emergenza Covid, ma anche su altre importanti tematiche legate al sociale, è stato il tema centrale della riunione del Tavolo della Solidarietà che si è svolta nei giorni scorsi.
“Si tratta – sottolinea l’assessore Cristiano Ceccotti – di un’iniziativa fortemente voluta ed attivata dal nostro assessorato al welfare, con il terzo settore sempre al centro dell’azione amministrativa”.
“L’emergenza Covid-19 – prosegue l’assessore Ceccotti -  ha permesso di elaborare un nuovo modello di welfare che fa leva in modo importante sul mondo del volontariato. Le associazioni fanno squadra, uniscono le proprie forze, ridisegnano persino la loro azione principale pur di dare risposte, supporto ed assistenza sociale ai nostri cittadini, specialmente quelli più fragili”.
“La gestione dell’emergenza è così diventata un’opportunità di condivisione di risorse e criticità, di sinergia nelle risposte, proprie di un vero sistema di sussidiarietà”. “Il sito web TerniMia interamente dedicato al terzo settore, nasce da questo prezioso lavoro e il Tavolo della Solidarietà costituisce un appuntamento periodico di fondamentale importanza. Mi sento di ringraziare tutte le associazioni anche per la costante attività di sensibilizzazione rispetto alle misure preventive e necessarie per contrastare la pandemia”.

Molte le tematiche affrontate nel corso dell’ultimo incontro del Tavolo della Solidarietà: le attività di assistenza ai cittadini legate all’emergenza Covid-19;  il Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD), che prevede un insieme di prestazioni ed interventi finalizzati al soddisfacimento dei bisogni essenziali delle persone in condizioni di fragilità sociale, prevalentemente anziani, riducendo i rischi di emarginazione e garantendo autonomia di vita nella propria abitazione e nel proprio ambiente familiare; la realizzazione di pacchetti formativi di base e tirocini extracurriculari in favore di persone beneficiarie della misura del reddito di Cittadinanza, residenti nei comuni della Zona sociale n. 10; il servizio di tutela dei minori attivabile dai Comuni della Zona Sociale n. 10 che prevede azioni rivolte a minori vittime di violenza assistita e l’attivazione di una comunità di pronta accoglienza sociale per minori; il servizio di pronta accoglienza per le persone senza fissa dimora, finalizzato a contenere i disagi sociali provocati dal freddo invernale e salvaguardare la salute delle persone che si trovano in una situazione di emergenza e con un bisogno immediato di ospitalità.

Si è parlato inoltre delle ripercussioni delle limitazioni legate alla pandemia sui ragazzi con la chiusura delle attività e degli spazi a loro dedicati; del nuovo avviso relativo alle attività estive dei minori con disabilità; del progetto di contrasto alla ludopatia, che prevede una campagna di comunicazione ed iniziative specifiche rivolte a giovani ed anziani facendo tesoro delle esperienze già messe in campo dal tessuto associativo cittadino.
Alcune associazioni hanno manifestato la disponibilità nel fornire supporto ai cittadini nella compilazione delle domande di accesso a contributi e benefici, altre hanno segnalato la necessità di potenziare controlli e presidi per evitare assembramenti in un periodo particolarmente critico sul fronte dei contagi e l’importanza di dare priorità alla somministrazione del vaccino per gli operatori.

Al Tavolo della Solidarietà, oltre all’assessore Ceccotti, al dirigente e al personale della Direzione Welfare, hanno partecipato i rappresentanti di Caritas, associazione San Martino, Civitas Interamna, Ancescao, Terni col Cuore, Arci, A.P.I.C.I., Ternana Marathon Club, Acli, Associazione I Pagliacci, Cesvol, Ternana Rugby.

 

GLD - Ufficio Stampa/Acot