Notizia

Mercoledì una festa a Terni per ascoltare la voce d’Europa

Mercoledì una festa a Terni per ascoltare la voce d’Europa

 

(Ufficio Stampa/Acot) – Letture, teatro, musica: l’Europa si fa con la cultura. E’ il messaggio che lancia quest’anno il centro Europe Direct Terni negli eventi sulla Festa d’Europa 2017. Il clou ci sarà mercoledì 10 maggio alle ore 18 nella chiostrina di palazzo Pierfelici (accanto a Palazzo Spada), nuova sede del centro Europe Direct Terni.
La festa prenderà voce con le letture teatralizzate a cura del regista Massimo Manini e con gli interventi della cantautrice folk Lucilla Galeazzi, del coro Canti e-Terni in collaborazione con l’associazione Ticchetettà.
Lo spettacolo è aperto a tutti e sarà arricchito dalla mostra delle opere Blu Europa, trasferite a Palazzo Pierfelici solo mercoledì pomeriggio dal museo d’arte contemporanea Aurelio De Felice dove sono ospitate a seguito di un’altra iniziativa che si è svolta nelle scorse settimane, sempre a cura di Europe Direct in collaborazione con Bct e con l’artista romena Claudia Mandi. Le opere sono realizzate da studenti del Liceo artistico Metelli di Terni e sono anch’esse dedicate all’Europa.
"Se l'Europa cerca ancora il proprio volto, deve trovare anche la propria voce", spiega il regista Massimo Manini a proposito dello spettacolo “La voce dell’Europa” al quale prenderanno parte con letture cittadini ternani e di diversi Paesi. Si tratta in effetti di uno spettacolo che cerca di rimettere insieme le tante e diverse voci d’Europa in un’immaginaria sala d’attesa di un aeroporto.
Durante lo spettacolo ci sarà spazio per un intervento speciale a cura di Lucilla Galeazzi e del coro canti E-Terni sulla tradizione della musica popolare del territorio.
L'ingresso per il pubblico è libero.

GLD - Ufficio Stampa/Acot