Notizia

"La realtà è più complessa di una fontana"

 

(ufficio stampa) - "La realtà è più complessa di una fontana. Apprendiamo - dichiarano in una nota i consiglieri comunali del Movimento Cinque Stelle -  che a Terni esiste anche un'ossessora all'ambiente.  Avevamo finito per credere che la vicesindaca Salvati si occupasse solo di lavori pubblici, o meglio della Fontana di Piazza Tacito. Invece la delega all'ambiente ricompare per polemizzare con noi Cinque Stelle. La nostra colpa- secondo la rediviva assessore all'ambiente - è quella di aver ribadito che in una città come Terni, caratterizzata da una forte presenza industriale, è ridicolo sostenere che l'inquinamento dell'aria sia da addossare ai caminetti delle abitazioni dei Ternani.  I cittadini sanno perfettamente da dove proviene l'inquinamento della Conca. Solo il comune di Terni non lo sa e lo contrasta con una ordinanza che proibisce l'accensione dei caminetti. Peraltro un pezzo di carta  senza alcun valore dato che è praticamente impossibile attuare i controlli su disposizioni per certi versi surreali.
La bentornata assessora ci rammenta che la realtà è complessa. Ci fa piacere questo allargamento di vedute, è bello andare oltre al pennone della Fontana. In tre anni l'assessora si è concentrata sul restauro dei restauri, che si è fagocitato tanti soldi, compresi quelli per il recupero del campo di calcio di Collestatte.  
Che cosa ha fatto per l'ambiente? Dove sono finite le sue dichiarazioni dei primi mesi di mandato quando diceva di voler cambiare passo rispetto al passato? Rapidamente l'assessora ha tolto dall'agenda della città la questione ambientale.  Nulla sull'inquinamento siderurgico, nulla sull'inquinamento dovuto alla termocombustione di 100 mila tonnellate di pulper da cartiera, nulla sulla mobilità alternativa se non poco decine di metri di pista ciclabile.  
Nulla dunque se non risposte stizzite a noi del Movimento Cinque Stelle che con il nostro barbecue in piazza abbiamo voluto porre la questione dell'assenza dell'amministrazione comunale. 
È vero assessora,  la realtà è più complessa di quello che ci vuole far credere chi sostiene che a Terni la questione ambientale possa ridursi a due salsicce cotte. Le chiediamo dunque una attività amministrativa se non complessa,. un po' più articolata: la questione ambientale a Terni merita più serietà, impegno e coraggio".
 

SPA - Ufficio Stampa/Agit