Notizia

Conguagli Tari, uffici al lavoro per la sospensione

Conguagli Tari, uffici al lavoro per la sospensione

(Ufficio Stampa/Acot) – “Stiamo verificando con il gestore un intervento e una comunicazione ai cittadini che hanno ricevuto in questi giorni gli avvisi relativi ai conguagli Tari 2020 per evitare che le categorie precedentemente esenti, ovvero le fasce più deboli debbano pagare per intero la Tari della scorsa annualità a causa di modifiche normative che hanno portato alla revoca delle agevolazioni prima concesse”. Lo dichiara l’assessore al bilancio e alle partecipate Orlando Masselli, in riferimento agli avvisi di Asm per i conguagli Tari (tassa sui rifiuti) recapitati in questi giorni.
“Queste richieste di conguaglio – spiega Masselli – derivano appunto dall’introduzione di una nuova normativa del 2020, ma i nostri uffici stanno lavorando per individuare le risorse di bilancio che possano andare a coprire il valore delle agevolazioni concesse in precedenza alle categorie di cittadini interessati, così da arrivare ad una sospensione dei conguagli che sono stati richiesti. Riteniamo che questa soluzione sia corretta e opportuna, specie in un periodo particolarmente difficile a livello economico come quello che stiamo tutti vivendo. Tale sospensione sarà comunicata a tutti gli interessati facenti parte delle categorie precedentemente esenti, da parte del Comune e di Asm”.

 

GLD - Ufficio Stampa/Acot