Notizia

"Centro sportivo obiettivo condiviso: iter completamente sotto controllo”

(Ufficio Stampa/Acot) - “Abbiamo condiviso fin dall’inizio l’idea del presidente Stefano Bandecchi e della Ternana Calcio per la realizzazione di un centro sportivo nell’area di Villa Palma. Tanto che già lo scorso 21 luglio la giunta comunale ha deliberato una valutazione positiva rispetto alla richiesta formulata dalla Ternana Calcio Spa di acquisto dell’area comunale. Questo in considerazione delle evidenti ricadute in termini di valorizzazione del territorio, oltre che in termini di incremento delle attrezzature sportive private e di immagine della città. Con la stessa delibera abbiamo dato atto che la proposta di realizzare il centro sportivo è in linea con il processo iniziato per la costruzione del nuovo stadio Libero Liberati, sul quale l’amministrazione comunale ha già espresso la valenza di pubblico interesse, anche se si tratta di un procedimento del tutto indipendente”. Lo dichiara il sindaco Leonardo Latini
La Giunta comunale il 21 luglio scorso – ricorda il sindaco Latini - ha conferito mandato al Dirigente della Direzione Pianificazione territoriale – Edilizia privata di redigere la Variante parziale al PRG del comparto di Villa Palma per l’alienazione e l’attuazione del nuovo nucleo e di individuare e gestire le procedure autorizzative, anche semplificate, necessarie e previste per legge e al Dirigente della Direzione Attività Finanziarie - Patrimonio di redigere proposta di integrazione del Piano delle Alienazioni e Valorizzazioni”.
“Stiamo dando seguito a quanto già disposto in quella delibera – conclude il sindaco - con l’intento di raggiungere l’obiettivo della realizzazione del centro sportivo che – come detto – condividiamo con la dirigenza della Ternana Calcio, nell’interesse della città. C’è un cronoprogramma che sto personalmente seguendo e che in breve vedrà la definizione dei contenuti della necessaria variante parziale al PRG finalizzata alla realizzazione del centro sportivo. Contestualmente si sta procedendo alla valutazione dell’offerta economica per l’alienazione dell’area”
"Ribadisco dunque che non c'è alcun dubbio sulla comune volontà di realizzare questo impianto sportivo, né tentennamenti: c'è una procedura sulla quale si sta lavorando e che intendiamo portare a compimento nel più breve tempo possibile".

GLD - Ufficio Stampa/Acot