Notizia

Assistenza scolastica disabili sarà riorganizzata in domiciliare

(Ufficio Stampa/Acot) – Sono state attivate in questi giorni, anche su richiesta dell’assessorato al Welfare, tutte le verifiche e le procedure per garantire, con il consenso dei genitori, l’erogazione di attività di sollievo domiciliare a favore degli alunni o studenti disabili che prima dell’emergenza potevano giovarsi del servizio di assistenza scolastica erogato da USL Umbria 2, su delega del Comune di Terni.  L’assessore al welfare Cristiano Ceccotti ringrazia per la grande collaborazione il dottor Stefano Federici Direttore Distretto di Terni Usl Umbria 2 e il professor Augusto Pasini coordinatore attività del servizio Neuropsichiatria Infantile e tutto lo staff dei servizi sociale e della Usl.
L’obiettivo è offrire uno strumento di sollievo alle famiglie, pur con tutte le precauzioni che il contesto dell’emergenza impone. La Usl ha avviato i contatti telefonici con le famiglie per organizzare il servizio utilizzando l’attuale monte ore in favore di tutti i beneficiari in parti uguali. Successivamente sarà attivato uno screening con l’Usl stessa per verificare i singoli casi e definire un servizio il più possibile puntuale.
"La concertazione e la collaborazione – dice l’assessore Ceccotti – portano sempre buoni risultati e sono indispensabili, specie in situazioni d’emergenza come queste per cercare di venire incontro a tutte le esigenze dei cittadini”.

GLD - Ufficio Stampa/Acot