Notizia

100 famiglie nell'indagine Istat sugli aspetti della vita

(ufficio stampa) - E' iniziata la fase di rilevazione sul campo per l’edizione 2020 dell’indagine Istat Aspetti della vita quotidiana.  Lo rendono noto i Servizi Statistici del comune di Terni.
Quest’anno le modalità di rilevazione sono cambiate in modo tale da limitare il più possibile la compilazione in presenza del questionario, nel rispetto delle norme antiCovid-19 e a tutela della salute delle famiglie e dei rilevatori. Sono oltre 25 anni che il Comune di Terni  partecipa a questa rilevante indagine statistica condotta dall’Istat, che in tutta Italia coinvolge 25.000 mila famiglie e oltre 800 comuni e che  permette di conoscere i  comportamenti della popolazione e la relazione fra servizi pubblici e cittadini. La rilevazione contiene quesiti sulle abitudini delle persone: stili di vita, l’impiego del tempo libero, la partecipazione sociale e politica, le condizioni di salute, l’uso di internet del personal computer e quesiti relativi alla soddisfazione dei cittadini sul funzionamento dei servizi pubblici. Sono circa  100 le famiglie facenti parte del campione per Terni che hanno ricevuto nel mese di febbraio una lettera dall’Istat nella quale si comunicava la partecipazione all’indagine e la possibilità di compilare on line il questionario. L’emergenza sanitaria causata dal Covid 19 e le conseguenti restrizioni hanno causato uno stop all’attività di rilevazione e lo slittamento dei tempi di indagine. L’ Istat per garantire la continuità delle serie storiche degli importanti dati raccolti con tale indagine, ha modificato le modalità di rilevazione, nel rispetto e la tutela della salute delle famiglie e dei rilevatori, in modo tale da limitare il più possibile la compilazione in presenza del questionario che potrà essere effettuata rispondendo telefonicamente al rilevatore o contattando i Servizi Statistici del Comune.
A partire dai prossimi giorni le famiglie, che non hanno provveduto autonomamente alla compilazione web durante la prima fase, saranno contattate da un rilevatore incaricato dal comune per definire le modalità di somministrazione dell’intervista. Si invitano i soggetti coinvolti a  fornire la massima collaborazione all’ indagine che prevede l’obbligo di risposta in quanto rientra tra quelle di interesse pubblico ed è inserita nel Programma statistico nazionale.