Notizia

Vita indipendente: è possibile presentare i progetti secondo l'avviso

Vita indipendente: è possibile presentare i progetti secondo l'avviso

(Ufficio Stampa/Acot) - E’ stato pubblicato l’avviso per la realizzazione di progetti personali per la “Vita Indipendente” a favore delle persone con disabilità che ha, tra gli obiettivi principali, quello di favorire la piena autonomia dei cittadini destinatari. Il progetto è finanziato attraverso il P.O.R. Programma Operativo Regionale F.S.E. (Fondo Sociale Europeo) Umbria2014-2020 dell'Unione Europea, Asse “Inclusione sociale e lotta alla povertà”.
“Si tratta di un bando – dichiara l’assessore al welfare Cristiano Ceccotti - che garantisce l'autodeterminazione, il potenziamento dell’autostima, dell'autonomia e della crescita consapevole nelle persone con disabilità attraverso la realizzazione di un percorso assistenziale e attraverso l’utilizzo di soluzioni personalizzate definite sulla base delle caratteristiche di ogni singolo richiedente.  Ringrazio – aggiunge - l’assessore regionale Luca Coletto il quale si è reso disponibile ed ha accolto le istanze dei comuni e del mondo associativo: una risposta in grado di dare continuità ai progetti in scadenza o già definiti, ma anche determinante per tutti coloro che non ne hanno usufruito in passato”.
Possono presentare domanda, fa sapere la Direzione Welfare del Comune di Terni, le persone in possesso dei seguenti requisiti: avere un’età compresa fra i 18 e i 64 anni; essere cittadini italiani/comunitari/familiari extracomunitari di cittadini comunitari, titolari di carta di soggiorno o di diritto di soggiorno permanente/cittadini extracomunitari regolarmente soggiornanti in Italia esclusi i titolari di visto di breve durata; godere dei diritti civili e politici ad eccezione dei titolari di status di rifugiato o di status di protezione sussidiaria; essere residenti in uno dei Comuni della Zona sociale 10; essere in accertata condizione di disabilità ai sensi dell’art. 3 c. 3 e dell’art. 4 della legge 104/92; avere un ISEE d’importo pari o inferiore ad euro 35.000,00 in corso di validità.
Il contributo per la realizzazione del progetto di “Vita Indipendente”, concesso per ciascuna proposta progettuale, non può essere superiore ad euro 18.000,00 per 18 mesi (durata massima del progetto).
La domanda può essere presentata dal 16 luglio fino al 31 dicembre 2020 attraverso una delle seguenti modalità: a mano presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Terni capofila di Zona Sociale n. 10; a mezzo raccomandata a/r al seguente indirizzo: Comune di Terni, P.zza Mario Ridolfi n. 1,05100 TERNI; tramite posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: comune.terni@postacert.umbria.it.

 

SN - Ufficio Stampa/Acot