Notizia

"Senso di responsabilità solo verso la città"

(ufficio stampa) - "Uniti per Terni in questi anni si è caratterizzata come forza responsabile, attenta alle esigenze della città prima che delle posizioni di parte. Il nostro pragmatismo, la nostra concretezza - dichiarano in una nota i consigli di Uniti per Terni Paola Pinacardini,  Anna Maria Leonelli e Valdimiro Orsini - ci impediscono di assumere qualunque posizione in merito alla crisi in corso all'interno della maggioranza, questa è vicenda che riguarda esclusivamente i partiti impegnati a contendere posizioni e titoli.
Noi chiediamo che gli interessi di Terni tornino ad essere centrali, rammentiamo solo alcune emergenze che riguardano il mondo produttivo e delle professioni a noi particolarmente vicino.  
È oltre un mese che di fatto manca l'assessore all'edilizia e all'urbanistica e questo mentre migliaia di ternani, di aziende,  di professionisti attendono risposte dal comune per l'applicazione del superbonus e di tutti gli incentivi legati ai miglioramenti edilizi. Ci risulta che il riscontro da parte del Comune vada per le lunghe  e che nessuna iniziativa organizzativa specifica sia stata assunta per dare soluzioni a questa priorità. Rammentiamo inoltre che a fronte di una ripartenza generalizzata attesa in particolare dagli esercizi pubblici e dal piccolo commercio nessuna inziativa di spessore sia stata messa in campo per agevolare il ritorno al lavoro e per rendere più attrattivo il nostro territorio. Assistiamo proprio in queste ore a quella che può essere considerata l'uscita del comune di Terni dalla organizzazione di Umbria jazz rimasta ormai solo nelle mani della regione e delle fondazioni Carit e Umbria Jazz. Anche in questo caso chiediamo al sindaco Latini di onorare il suo ruolo e il mandato dei Ternani e di intervenire in prima persona".

SPA - Ufficio Stampa/Agit