Notizia

Rete antiviolenza: si rinnova il protocollo di intesa regionale

Rete antiviolenza: si rinnova il protocollo di intesa regionale

(Ufficio Stampa/Acot) - Questa mattina la giunta comunale ha approvato una delibera presentata dall’assessore al welfare Cristiano Ceccotti sul sistema regionale dei servizi di contrasto alla violenza di genere per l’anno in corso.
La Regione dell’Umbria, infatti, attraverso un dialogo costante con i comuni capofila, ha proposto una modifica del sistema che il comune di Terni, capofila della Zona sociale 10, ha recepito approvando lo schema di accordo e collaborazione ed il protocollo di intesa per la costituzione della rete territoriale inter-istituzionale antiviolenza.
La Direzione welfare evidenzia che durante l’emergenza pandemica si è registrato un drastico aumento dei casi di violenza domestica dovuta anche alla forzata convivenza determinata dal lockdown. Per fare fronte a questa allarmante situazione l’amministrazione comunale ha curato la pronta emergenza, l’accompagnamento ed il supporto all’autonomia.

“Anche con questo atto – sottolinea l’assessore al welfare Cristiano Ceccotti – mi preme dare rilievo al valore della rete inter-istituzionale antiviolenza che mette insieme i servizi sanitari del territorio, il Terzo settore, i privati interessati e le Forze dell’ordine. Inoltre siamo riusciti a valorizzare un sistema di intervento rendendolo innovativo, poiché incentrato su tre fasi: la prontissima accoglienza, la tutela e l’integrazione sociale basata sia sull’indipendenza abitativa sia su percorsi per l’inserimento lavorativo. L’Ente, anche nel periodo più complesso dell’emergenza Covid-19 – evidenzia Ceccotti – non si è mai sottratto alle sue funzioni, anzi ha potenziato il servizio di contrasto alla violenza mappando anche le attività e ribadendo l’importanza di tutti gli attori coinvolti nel percorso”. 

SN - Ufficio Stampa/Acot