Notizia

“Puntiamo sul cibo, veicolo di sviluppo, cultura e identità”

“Puntiamo sul cibo, veicolo di sviluppo, cultura e identità”

(Ufficio Stampa/Acot) - Incontro intenso e partecipato quello che oggi ha visto il sindaco Leonardo Latini protagonista nel confronto con la Coldiretti di Terni. Il dibattito è stato introdotto e argomentato dal presidente della Coldiretti Terni, Paolo Lanzi a cui si è affiancato il presidente regionale Albano Agapiti ed altri portatori di interessi della categoria.
La maggiore associazione nazionale che rappresenta gli agricoltori (1 milione e 600 mila associati) anche su Terni ha evidenziato quanto la campagna sia al centro della società e quanto il ruolo della Coldiretti sia anche associato a quello di tutela degli interessi dei consumatori. Campagna Amica, è stato detto, è riconosciuta dai cittadini come simbolo di qualità ma anche una occasione di confronto diretto con i produttori, gli unici in grado di conoscere e qualificare la filiera della coltivazione a garanzia di una sana alimentazione. I mercati in città di Campagna Amica hanno dato buoni risultati e per questo, l’idea degli associati, è quella di potenziarli. Al sindaco sono stati dettagliati i temi sui quali concentrare l’attenzione e lui stesso ha chiesto un confronto per la risoluzione di alcune questioni spinose come quella del mattatoio cittadino. Latini, che ha ringraziato per la folta partecipazione, ha spiegato quello che l’amministrazione comunale sta facendo sulle molte tematiche evidenziate ed ha indicato alcune prospettive di sviluppo economico della città intorno al prodotto enogastronomico: “Il cibo – ha detto il sindaco  – può essere veicolo di cultura, costituisce un elemento identitario e rappresenta un motore di sviluppo soprattutto per i territori che come il nostro partono dalla valorizzazione locale proiettata in una dimensione più ampia. Stiamo ragionando anche ad un evento nazionale per puntare sempre più ad uno sviluppo complementare a quello industriale.”

 

SN - Ufficio Stampa/Acot