Notizia

Inceneritore Terni Biomassa: la Regione autorizza l’impianto

(ufficio Stampa)- L’inceneritore Terni Biomassa ha ricevuto l’Autorizzazione integrata ambientale da parte della Regione che permette la prosecuzione dell’esercizio dell’attività dell’impianto di Maratta. La decisione, assunta con deliberazione regionale n. 2748 del 22.03.2017 e trasmessa al Comune, all’Arpa e per quanto di competenza relativamente alle attività di controllo agli Enti preposti, USL Umbria 2, Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, ATI n.4 e Servizio Gestione Rifiuti della Regione Umbria, stabilisce il rilascio del titolo autorizzativo per i prossimi dieci anni, passibile di eventuali revisioni che potranno essere assunte a seguito degli studi epidemiologici svolti o coordinati da parte del distretto sanitario, come da più parti richiesto.La Regione, quindi, conclude di fatto  l’iter per il rilascio dell’Aia all’impianto di Maratta malgrado le posizioni assunte in merito alla concessione dell’autorizzazione espresse in varie sedi dall’Amministrazione, i dubbi sollevati dal punto di vista ambientale e da quello igienico e sanitario, i pareri negativi manifestati e la necessità ripetuta di giungere ad avere un sistema di valutazione epidemiologico valido e condiviso per le analisi degli impianti.
L’Amministrazione comunale rende noto che, pur nel rispetto del potere autorizzativo della Regione sta valutando la consistenza delle condizioni per un eventuale ricorso al giudice amministrativo. L’esame della documentazione è già al vaglio degli uffici legali del Comune. Resta comunque invariata la volontà di attivare tutti gli strumenti messi a disposizione dalla normativa di riferimento per far valere ragioni a salvaguardia della salute pubblica e del rispetto del territorio e per far attivare tutti i controlli necessari e la predisposizione di opere che consentano in qualunque momento analisi e campionamenti vari.