Notizia

Incendio di Cesi, un ringraziamento e un appello del sindaco

Incendio di Cesi, un ringraziamento e un appello del sindaco

(Ufficio Stampa/Acot) – “Intendo ringraziare pubblicamente tutti coloro che si sono impegnati per tenere sotto controllo il pericoloso incendio che si era sviluppato nei pressi di Cesi e rischiava di estendersi fino al centro abitato e sull’intera montagna”. Lo ha detto il sindaco Leonardo Latini che nella serata di ieri si è recato a Cesi per verificare la situazione di persona. Stamattina sono ancora in corso interventi per evitare che l’incendio possa riprendere. “Ai Vigili del Fuoco, ai Carabinieri Forestali, all'Afor, alla nostra Polizia Locale, ai Guardaboschi, alla Polizia di Stato e alla Guardia di Finanza, alla Protezione Civile con i suoi volontari, ai miei assessori, e a tutti coloro, anche privati cittadini, o di associazioni come il Cai che hanno lavorato o collaborato per lo spegnimento e per aiutare le persone che erano rimaste isolate a Sant’Erasmo e a Torre Maggiore, va il mio plauso a nome dell’Amministrazione comunale. Un ringraziamento particolare ai piloti dei CanadAir e degli elicotteri che con il loro interventi numerosi e puntuali hanno contribuito in maniera determinante a tenere sotto controllo le fiamme”.
“E’ chiaro però che il pericolo è tutt’altro che alle spalle: ci aspettano giorni di grande caldo e il rischio incendi continua ad essere elevato. Nel nostro territorio comunale abbiamo ben 4mila ettari di boschi che rappresentano un patrimonio enorme a livello ambientale e paesaggistico. Dobbiamo tutti farcene custodi, evitare comportamenti pericolosi e soprattutto segnalare prontamente qualsiasi avvisaglia d’incendio"
Lo si può fare telefonando al 1515, seguendo le istruzioni del Ministero dell’Interno che trovate a questo Link, oppure allo 0742630777, Sala Operativa regionale della Protezione Civile attiva h24.

(Foto: servizio Guardaboschi Polizia Locale Terni, Social Media e Ternitoday)

 

GLD - Ufficio Stampa/Acot

Galleria fotografica