Notizia

I carburanti alimentano l'inflazione: a Terni +1.6%

(ufficio stampa) - Continua l’accelerazione dell’inflazione che a maggio raggiunge a Terni +1,6%, raddoppiando rispetto al mese di marzo. Il dato italiano si attesta invece a +1,3%. I servizi statistici del comune di Terni hanno diffuso il bollettino di maggio sull'andamento dei prezzi.
Gli aumenti dei carburanti e i rincari di energia elettrica e gas, hanno determinato in gran parte l’andamento al rialzo dell’inflazione nel primo semestre dell’anno, mentre i prezzi dei generi alimentari, hanno subito un ridimensionamento e rispetto a maggio 2020 sono addirittura mediamente più bassi.
Il maggior incremento positivo lo mostra la divisione Mobili, articoli e servizi per la casa (+1,3%) per rincari rilevati sul territorio dovuti in particolare agli aumenti dl prezzo delle materie prime e del costo del trasporto su gomma, mentre in calo si segnala la divisione Ricreazione, spettacoli e cultura (-1,4%). 
A livello tendenziale Trasporti (+4%) e Abitazione, acqua, elettricità e combustibili (+3,9%) sono i capitoli che registrano l’inflazione annua più alta, a causa del rialzo del costo dei carburanti e dei rincari considerevoli delle bollette di energia elettrica e gas.
 

SPA - Ufficio Stampa/Agit