Notizia

“Dai cantieri pubblici un sostegno all’economia cittadina”

“Dai cantieri pubblici un sostegno all’economia cittadina”

(Ufficio Stampa/Acot) – Per la prima annualità degli interventi compresi nel piano quinquennale strade sono stati già aggiudicati in maniera definitiva lavori di manutenzione e di rifacimento delle strade per quasi 900mila euro. Si è anche proceduto alla firma dei contratti con le ditte e – in alcuni casi - alla consegna dei lavori.
“Al di là dell’importanza dei lavori che abbiamo già iniziato ad eseguire e che continueranno per tutta l’estate e l’autunno – dice l’assessore ai lavori pubblici Benedetta Salvati – stiamo mettendo in circolo quante più risorse possibile per dare sostegno all’economia cittadina e in particolare al settore edilizio e delle costruzioni. Da parte nostra lo riteniamo doveroso in questa fase così complessa per le pesanti ricadute economiche della pandemia. Perciò siamo costantemente al lavoro per accelerare e sbloccare le procedure per piccoli e grandi cantieri, a cominciare dal PalaTerni, fino a Cardeto e a via Urbinati, così come ci richiedono le associazioni di categoria e i cittadini”.
“Per quel che riguarda il piano strade constatiamo con piacere che le tre procedure negoziate già definite si siano concluse con l’aggiudicazione ad altrettante imprese ternane, nel rispetto dei termini di legge e dei principio di rotazione.”
In particolare sono state aggiudicate le gare e contrattualizzati i lavori per il rifacimento delle pavimentazioni pregiate. In questo specifico settore si sono appena conclusi i lavori sui marciapiedi di via del Plebiscito accanto a piazza della Repubblica e nelle prossime settimane si procederà a una risistemazione di Corso G.C.Tacito con la sostituzione dei rappezzi in asfalto con le lastre di porfido originali.
Stanno poi partendo gli interventi già annunciati per la manutenzione delle strade nella zona Nord e nella zona Sud della città, mentre si sta procedendo all’aggiudicazione della gara per i sistemi di contenimento laterali delle strade, ovvero le barriere e i guardrail.

GLD - Ufficio Stampa/Acot