Notizia

Covid-19: disposta chiusura di altre attività


(Ufficio Stampa/Acot) - Il sindaco, anche a seguito di un incontro con il Prefetto di Terni, e recependo pienamente le disposizioni del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri in merito all’emergenza Covid-19 sul territorio comunale, ha firmato stamattina due nuove ordinanze.
La prima ordinanza dispone la sospensione delle attività artigianali di pizzerie al taglio, kebab, piadinerie, paninoteche e attività assimilabili, nonché la vendita di bevande connesse a queste attività su tutto il territorio comunale (non sono ricomprese le attività artigianali di pasta fresca o all’uovo). Resta consentita esclusivamente la possibilità di effettuare la vendita con consegna al domicilio, nel rispetto delle norme igienico sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto come disposto dall’ultimo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri sul tema dell’emergenza Covid-19.

Alcune attività artigianali (pizzerie al taglio, kebab, piadinerie, paninoteche e attività assimilabili) non esplicitamente indicate nel Decreto di cui sopra - si legge nel testo dell'ordinanza - sono da assimilare alle suddette tipologie, anche in considerazione che le stesse non risultano indispensabili alla tutela di un diritto primario se paragonate alla tutela della salute pubblica alla quale l’intero provvedimento risulta ispirato”.   

Con la seconda ordinanza, per gli stessi motivi viene disposta la sospensione delle attività di somministrazione di alimenti e bevande poste nelle aree di servizio e rifornimento carburante situate lungo la rete stradale comunale fatta eccezione per quelle poste lungo le strade extraurbane principali e secondarie.
Entrambe le ordinanze restano in vigore fino al 25 marzo, salvo proroghe.

Entrambe le ordinanze sono pubblicate sull'Albo Pretorio on line del Comune di Terni.


 

GLD - Ufficio Stampa/Acot