Notizia

Al via il bando per i rilevatori Istat

Al via il bando per i rilevatori Istat

 

(ufficio stampa) – Si apre oggi il bando per la formazione del nuovo albo comunale dei rilevatori per le indagini Istat, che andrà a sostituire il precedente elenco scaduto al termine della tornata censuaria 2021.
La graduatoria avrà validità triennale e da questa verranno selezionati, all’occorrenza, i rilevatori per lo svolgimento dei Censimenti permanenti e delle varie indagini campionarie svolte per conto dell’Istat.
Le domande potranno essere presentate on line dalle 18 del 23 febbraio al 15 marzo, accedendo tramite autenticazione Spid al seguente indirizzo: https://comuneterni.concorsismart.it/ui/public-area/intro-card.
I requisiti richiesti per la partecipazione sono la maggiore età, il possesso del diploma di scuola media superiore, la disponibilità agli spostamenti con mezzi propri e la capacità d’uso del computer e del tablet.
Verranno considerati come titoli preferenziali per un punteggio aggiuntivo il possesso di una laurea in discipline statistiche e l’aver già lavorato nel campo delle indagini statistiche e dei censimenti, in particolare quelli permanenti 2018-2021.
I partecipanti in possesso dei requisiti previsti entreranno a far parte dell’albo comunale dei rilevatori statistici potendo così ottenere, quando necessario, l’affidamento della funzione di rilevatore con il conferimento di un incarico temporaneo, limitato alla durata dell’indagine affidata.
Sono già previste due selezioni: nei prossimi mesi saranno individuati i primi rilevatori per lo svolgimento dell’indagine campionaria riguardante vari aspetti della vita quotidiana delle famiglie che viene svolta annualmente dall’Istat su tutto il territorio nazionale, mentre prima dell’estate, ci sarà la selezione dei primi rilevatori e coordinatori per il Censimento Permanente della Popolazione e delle Abitazioni 2022 che si svolgerà tra ottobre e dicembre.
Nell’ambito del piano di formazione stabilito dall’Istat, tutti i rilevatori che verranno selezionati dovranno obbligatoriamente concludere il percorso formativo richiesto e superare il test finale.