Notizia

Ad agosto l'inflazione flette ma non nella bolletta elettrica

(ufficio stampa) - L’inflazione a Terni nel mese di agosto flette leggermente, a differenza del dato nazionale in rialzo, e si attesta a +1,8% (inferiore al dato nazionale salito al +2,1%). Anche su base mensile i prezzi crescono in maniera più moderata rispetto al dato nazionale ( +0,3%, contro +0,5 Italia). 
I servizi statistici del comune di Terni hanno diffuso il bollettino di agosto  relativo alla rilevazione dei prezzi. 
Come consueto nel mese di agosto, molti dei rincari, sia su base congiunturale che tendenziale, sono dovuti al rialzo dei prezzi di servizi e prodotti correlati al periodo di vacanza. Si registrano in particolare incrementi nel costo del trasporto passeggeri sia aereo che marittimo sia rispetto a luglio che rispetto ad agosto 2020. Oltre ai rincari rilevati nei capitoli Trasporti e dei  Servizi ricettivi e di ristorazione, la spinta inflattiva, a conferma di quanto accaduto negli ultimi mesi, è però determinata in larga parte dai rialzi dei prezzi dei beni energetici.
Nel dettaglio dell’andamento dei prezzi su base annuale, Abitazione, acqua, elettricità e combustibili (+7,9%) e Trasporti (+4,9%) sono i capitoli che registrano l’inflazione più alta e ben al di sopra dell’indice generale. Rispetto ad agosto 2020 le bollette hanno registrato una crescita molto sostenuta, in particolare quella del Gas ha evidenziato un incremento vicino al 35% e sostanziale è anche l’incremento su base annua della bolletta Elettrica (oltre il 13%). 

SPA - Ufficio Stampa/Agit