Primo Piano

Terni nel grande jazz

(ufficio stampa) - Presentato il programma di Umbria Jazz Spring realizzato grazie alla collaborazione di Comune, Regione, Fondazione di Partecipazione Umbria Jazz, Fondazione Carit ed Erg.Umbria Jazz ritorna a Terni. Non con un evento isolato ma con festival di quattro giorni nel periodo di Pasqua e con una sua propria identità legata sia al periodo in cui si svolge che alla città.Come è nella natura e nella storia di Umbria Jazz, si vogliono coniugare due aspetti: proporre buona musica e far crescere la conoscenza del jazz, da un lato; promuovere il territorio con il turismo di qualità, dall'altro.Questo, in un momento difficile per l'Umbria, colpita dal terremoto e per di più penalizzata da una informazione non sempre accurata che ha avuto effetti negativi anche per aree che dal sisma non sono state nemmeno sfiorate.Umbria Jazz ha messo fin da subito a disposizione la sua credibilità per dare una mano al territorio. L'idea è di presentare l'Umbria come una regione che conserva, anzi rafforza, la sua tradizionale immagine culturale con i grandi eventi. Il festival di Primavera - edizione zero - si svolge dal 14 aprile (Venerdì Santo) al 17 (Pasquetta) e coniuga momenti di spiritualità legati alla Pasqua con altri più leggeri e più appropriati ad un clima di vacanza, ma il filo rosso che lega i diversi eventi è sempre quello della qualità. Si ascolterà jazz, sia italiano che americano, per puristi ma anche gospel, soul, canzone d'autore e altro ancora.