Servizi Socio-Educativi per la prima infanzia - Privati

Secondo quanto precisato dalla L.R. 30 del 22.12.2005 “Sistema integrato dei servizi socio-educativi per la prima infanzia” il Sistema dei Servizi socio-educativi per la prima infanzia è composto da:

  • Nidi d’Infanzia;
  • Servizi integrativi al Nido;
  • Nuove tipologie sperimentali di servizi

Il Nido d’Infanzia è un servizio educativo e sociale aperto a tutti i bambini e le bambine di età compresa tra i 3 e i 36 mesi, nel quale l’orario di permanenza dei/delle bambini/e presso il servizio non può superare le dieci ore giornaliere. Finalità dei Nidi d’Infanzia è l’educazione e la socializzazione dei/delle bambini/e per favorirne uno sviluppo armonico, sostenere le famiglie nell’educazione e nella cura dei figli

Servizi integrativi al Nido sono formule educative, ludiche e di aggregazione sociale, aperti alle bambine e ai bambini, anche accompagnati da figure adulte. Rientrano in questa tipologia:

  1. I Centri per bambine e bambini aperti a tutti i/le bambini/e di età compresa fra i 18 e i 36 mesi, la cui permanenza al servizio non può superare le cinque ore giornaliere. In questi centri non sono previsti il servizio mensa e gli spazi per il riposo.
  2. I Centri per bambine e bambini e famiglie nei quali i/le piccoli/e utenti sono accompagnati da un genitore o da un’altra figura parentale, con il fine di favorire opportunità di incontro e di scambio di esperienze per gli adulti. La permanenza presso il servizio non può superare le tre ore giornaliere.

La L.R.30/2005 promuove anche la sperimentazione di ulteriori tipologie di servizi:

  1. gli spazi gioco;
  2. i centri ricreativi;
  3. le sezioni integrative tra Nido e Scuola dell’Infanzia;
  4. i Nidi e i Micronidi aziendali o interaziendali

In base sempre alla L.R. 30/2005 gli enti locali possono promuovere la sperimentazione di ulteriori tipologie di servizi educativi che garantiscono ai/alle bambini/e opportunità di educazione, socializzazione e di gioco.

La sopra citata legge regionale e il relativo Regolamento Regionale 20.12.2006 n. 13 “Norme di attuazione della legge regionale 22 dicembre 2005 n. 30 in materia di servizi socio-educativi per la prima infanzia” dettano i criteri per la realizzazione, la gestione, la qualificazione, la sperimentazione ed il controllo del sistema integrativo dei servizi socio-educativi per la prima infanzia, sia in materia pubblica che privata.
L’art. 12 della L.R. 30/2005 attribuisce ai Comuni il compito di rilasciare l’autorizzazione per l’istituzione ed il funzionamento dei servizi socio-educativi per la prima infanzia, sia pubblici che privati, mediante l’adozione di un apposito regolamento.
L’art. 34 del Regolamento Regionale n. 13/2006 infatti, demanda al Comune la disciplina della procedura di autorizzazione, di istituzione e di funzionamento di tali servizi definendo i tempi, i modi, gli uffici competenti e la modulistica per la presentazione della domanda.

Il Comune mediante la D.C.C. 125 del 19.05.2008 ha adottato il “Regolamento per l’autorizzazione all’istituzione ed al funzionamento del sistema integrato dei servizi socio-educativi per la prima infanzia” che rappresenta lo strumento regolatore per il funzionamento dei Servizi per la prima infanzia privati e lo strumento di governo dell’intero sistema integrato pubblico-privato.

L’attuazione della L.R. 30/2005 e dei successivi e conseguenti regolamenti, sia Regionale che Comunale, passano anche attraverso la costituzione di un apposito ufficio che da un lato, gestisca sotto il profilo tecnico-amministrativo  le richieste di autorizzazione al funzionamento dei soggetti interessati e, dall’altro, esplichi attività di vigilanza e controllo sul buon funzionamento dei servizi medesimi.

Il Regolamento Comunale, redatto in collaborazione con gli uffici della Direzione Edilizia e con gli uffici tecnici della ASL4 di Terni, ha un carattere prescrittivo, in analogia a quanto sancito dalla normativa regionale in materia (L.R. 30/2005 – Regolamento Regionale 13/2006 – Piano Territoriale) prevedendo una applicazione graduale nel tempo, in quanto va ad innestarsi su un sistema già esistente, precedentemente non regolarizzato, per cui sono previsti meccanismi di deroghe che salvaguardino situazioni pregresse senza penalizzarle.

Elenco servizi privati autorizzati:

SEDI CONTATTI
Nido d’infanzia “Albero in fiore” Via XX Settembre, 133/C
Nido d’infanzia/spazio gioco “Baby center” Str. Valleverde, 13 – Tel. 0744/432716
Nido d’infanzia “Bimbopiu’” Via Don Bosco, 1 – Tel. 0744/420000
Nido d’infanzia “Children enjoy” Via Farini, 23-29-31 – Tel. 0744/1980236
Nido d’infanzia/sezione ponte “Giocheria del mandorlo” Via del Mandorlo, 8 – Tel. 0744/305641
Nido d’infanzia “Il giardino dei balocchi” Via del Tordo, 87 – Tel. 0744/301228 – 404318
Nido d’infanzia “Io bambino” Str. San Fortunato, 30 – Tel. 0744/422711
Nido d’infanzia/spazio gioco “L’oasi dei bimbi” Via del Centenario, 23 – Tel. 0744/390901
Nido d’infanzia “La luna e l’onda” Via M. L. King, 9/13
Nido d’infanzia/spazio gioco “Magicabulaaa” Via del Salice, 12 – Tel. 0744/300979
Nido d’infanzia/spazio gioco “Melodie nell’aria” Via Tre Archi, 22/26  – Tel. 0744/424182
Nido d’infanzia “Midondolo” Via del Modiolo, 4 – Tel. 0744/243381
Nido d’infanzia “Montessori” Via Campomicciolo, 215/a 
Nido d’infanzia “Papaveri e papere” Via XX Settembre, 47 – Tel. 0744/221503
Nido d’infanzia “Gesù bambino di Praga” Via della Bardesca, 6/8
Nido d’infanzia “Semidimela” Via Rapisardi, 11/A 
Sezione primavera “San Valentino” Via Papa Zaccaria, 17 – Tel. 0744/274508
Sezione primavera “Villaggio Matteotti” Via Mozzoni, 7 – Tel. 0744/274746
Sezione primavera “Santa Maria Regina” Via G. B. Vico, 17 -  Tel. 0744/423056
Sezione primavera “Santa Maria del Rivo” Via del Rivo, 32 – Tel. 0744/300147
Nido familiare “Gocce di sole” Via del Vescovado, 50 
Nido familiare “La filastrocca” Via L. Libertini, 21
Nido familiare “Piccolo giardino” Via Montegrappa, 21 – 0744/1981517
Centro per bambine e bambini “Baby hippo” Viale dello Stadio, 40
Centro ricreativo “Birbalandia” Via Pola, 10
Servizio sperimentale “Apprendere la vita dalla vita stessa” Via del Vescovado, 50