Rischio neve e gelo

Quando le temperature, nei bassi strati dell’atmosfera, si avvicinano allo zero, le precipitazioni assumono carattere di neve e a seconda dell’intensità e della persistenza del fenomeno possono accumularsi in maniera consistente al suolo, creando problemi alla circolazione.
Successivamente alle nevicata, in alcune situazioni, le temperature scendono nettamente al di sotto dello zero, dando luogo alla pericolosa formazione di ghiaccio su strade e marciapiedi, costituendo un rischio ancora maggiore del manto nevoso sia per la stabilità e l’aderenza dei veicoli sia per l’equilibrio delle persone.
In caso di neve e gelo, il rispetto di alcune semplici norme, rappresenta un fattore determinante per la diminuzione dei danni alle persone:

PRIMA:

 
Informarsi sull’evoluzione della situazione meteo, ascoltando i telegiornali o i radiogiornali locali

Procurarsi l’attrezzatura necessaria contro neve e gelo o verificane lo stato: pala e scorte di sale

L'auto deve montare pneumatici termici oppure avere a bordo catene da neve. Controllare il liquido antigelo nell’acqua del radiatore. Verificare lo stato della batteria e l’efficienza delle spazzole dei tergicristalli. Non dimenticare di tenere in auto i cavi per l’accensione forzata, pinze, torcia e guanti da lavoro

 

DURANTE:  
Utilizzare solo nel caso di effettiva necessità l'autovettura privata

Utilizzare i mezzi pubblici sino al ripristino delle condizioni di normale transitabilità delle strade

Utilizzare veicoli privati solo se con le dotazioni necessarie
Non parcheggiare nei punti di interesse pubblico, come ermate autobus, passaggi pedonali, vicinanze contenitori nettezza urbana, ecc.

 

DOPO:  
Utilizzare calzature idonee alle condizioni dei marciapiedi e delle strade da percorrere per prevenire pericolose cadute

Liberare dalla neve e dal ghiaccio il suolo pubblico circostante la propria abitazione o attività produttiva