Piani attuativi di iniziativa privata

Sono gli strumenti di attuazione del PRG promossi dai soggetti privati proprietari degli immobili.

Iter di approvazione:

  1. Presentazione proposta di piano e avvio del procedimento;
  2. Istruttoria contestuale con l'ufficio " U.O. Pianificazione privata - Convenzioni"
  3. Esame Commissione Comunale per gli aspetti geologici, idrogeologici, paesaggistici
  4. Versamento diritti di segreteria/istruttoria; 
  5. Delibera di adozione da parte della Giunta/Consiglio Comunale
  6. Pubblicazione del piano
  7. Esame di eventuali osservazioni e/o opposizioni
  8. Presentazione progetto opere di urbanizzazione
  9. Esame del progetto da parte degli uffici comunali/Aziende competenti
  10. Approvazione del progetto opere di urbanizzazione;
  11. Delibera di approvazione del piano da parte della Giunta/Consiglio comunale 
  12. Stipula della convenzione

Documentazione occorrente per la presentazione di un piano attuativo:

  • Domanda in bollo firmata da tutti i proprietari interessati;
  • Progetto in triplice copia costituito da:
    - Atti dimostrativi della proprietà e/o dichiarazione di proprietà sottoscritta dai proprietari;
    - Tipo mappale / Estratto originale di mappa dell’Ufficio del Territorio;
    - Relazione tecnica illustrativa;
    - Documentazione catastale e di proprietà;
    - Norme Tecniche di attuazione;
    - Documentazione fotografica;
    - Relazione geologica geotecnica idrogeologica, con Microzonazione sismica;
    - Dichiarazione di conformità del tecnico;
    - Relazione ambientale paesaggistica per gli interventi in zone vincolate
    - Elaborati grafici firmati e timbrati da tecnico abilitato e da tutti i proprietari interessati contenenti: 
    - Planimetria su base catastale
    - Rilievo celerimetrico dell'area interessata comprensivo delle eventuali essenze arboree;
    - Rappresentazioni planimetriche, altimetriche e planovolumetriche;
    - Tabelle con calcolo superfici, cubature esistenti e di progetto,
    - Indicazione delle destinazioni d'uso delle aree e degli edifici esistenti e di progetto; 
    - Dimostrazione del rispetto degli standards urbanistici;
    - Planimetria con individuazione aree da cedere
    - Schema preliminare e Previsione di massima dei costi relativi alle O.U. previste;
    - Schema di convenzione;

Inoltre:

  • Ricevuta di avvenuto versamento dei diritti di segreteria/istruttoria presso la Cassa Economato, tramite bollettino di c/c postale n. 10356053 intestato a "Comune di Terni - Servizi Tesoreria Entrate Diverse", causale "Versamento Diritti di Segreteria/istruttoria" .