Primo Piano

Nuovo Piano del decoro urbano

Nuovo Piano del decoro urbanoVia Nazzario Sauro e via Antonio Fratti

1. La valorizzazione del patrimonio arboreo
Potature (scheda 1A),
Nuove piantumazioni (1B),
Messa in sicurezza di quelle esistenti (1C)
540 mila euro

2. La viabilità in sicurezza
Rifacimento marciapiedi e strade danneggiate dalle radici (2A), tavola grafica area 1 (2A_gr_1), tavola grafica area 2 (2A_gr_2), tavola grafica area 3 (2A_gr_3)
140 mila euro in tot
Manutenzione stradale, eliminazioni buche (2B),
60 mila euro
Nuova segnaletica (2C)
20 mila euro

3. La cura del particolare
Manutenzione strade pregiate (3A),
30 mila euro
Arredi per piazza San Pietro, piazza San Giovanni Decollato (3B),
20 mila euro
Risistemazione Largo Villa Glori (3C)
35 mila euro donazione Fondazione Carit

4. La luce che fa sicurezza
Manutenzione illuminazione La Passeggiata, Largo Miselli, via 1° Maggio (4A)
20 mila euro
Potenziamento videosorveglianza nell’ambito del cablaggio di Terni
60 nuovi punti

5. Il gioco che fa crescere
Nuove attrezzature ludiche per i parchi cittadini (5A)
100 mila euro

(ufficio stampa) - "Non pensiamo di aver risolto tutti i problemi di manutenzione, decoro e cura della città, ma sicuramente abbiamo lavorato almeno quattro mesi per convogliare tutte le risorse al momento reperibili nella parte corrente del bilancio per coinvogliarle in quella che sappiamo essere una priorità assoluta. Con questo intervento le strade, le piazze, i parchi attrezzati vedranno la risoluzione di numerosi problemi. Un milione d'euro da spendere in maniera immediata, con un cronoprogramma di interventi che in maggioranza saranno conclusi a dicembre, totalmente entro gennaio 2018, salvo imprevisti dovuti al maltempo", dichiarano il vicesindaco Francesca Malafoglia e l'assessore ai Lavori Pubblici Sandro Corradi. "La novità di questo piano del decoro urbano - proseguono i due amministratori comunali - è che gli interventi sono integrati, sono collegati uno all'altro, in maniera tale da dare una risposta complessiva sull'area nella quale si va ad intervenire, elimando tempi morti e contenendo i dasagi. Gli uffici inoltre coordineranno gli interventi evitando le ore di punta del traffico e che nella stessa zona delle città insistano più cantieri contemporaneamente. Ringraziamo la Fondazione Carit per quanto farà a Largo Villa Glori in un progetto di rigenerazione urbana che valorizzerà uno dei punti di socializzazione più rilevanti della città. La giunta ha provveduto ad approvare il progetto da 35 mila euro che ora sarà gestito dalla Fondazione in piena autonomia".

Galleria fotografica