Notizia

Parco Ciaurro: al via la pulizia e manutenzione

Parco Ciaurro: al via la pulizia e manutenzione

 

(ufficio stampa) – Hanno preso il via questa mattina il lavori di pulizia straordinaria e di manutenzione del Parco Ciaurro.  Sempre questa stamattina è stato effettuato un sopralluogo congiunto di Asm, dell’Agenzia Forestale che ha la delega per la manutenzione del verde e dei tecnici del Comune, con la partecipazione del vicesindaco Francesca Malafoglia, finalizzato alla programmazione di interventi per il ripristino del decoro urbano del Parco Ciaurro.
Il primo intervento, necessario e urgente, riguarda l’abbattimento di alcune essenze arboree morte o pericolose perché in condizioni di precario equilibrio, presenti nell’area di sedime dell’ex Canale dei Forni. A tal fine, il sindaco ha già emanato l’ordinanza con la quale dà mandato all’Agenzia Forestale Regionale di procedere. Un secondo intervento di completa ripulitura del parco è stato portato a compimento nella mattinata di oggi. In programma ampi interventi di rigenerazione dello spazio dell’ex mulino vicino a Porta Sant’Angelo e dell’area di sedime dell’ex Canale dei Forni e interventi radicali sulla vegetazione spontanea infestante per rendere il parco più fruibile, evitando che diventi un ricettacolo di sporcizia. L’Asm proseguirà con le operazioni di bonifica. Anche le mura saranno oggetto di interventi per ripulirle dalle piante infestanti.
“Un’operazione di rigenerazione urbana - dichiara il vicesindaco Francesca Malafoglia -  che restituirà al parco la massima vivibilità, anche nell’ottica della sicurezza urbana. Il parco cambierà volto e verrà restituito ai cittadini grazie anche all’aiuto dei cittadini stessi. Visti i primi incoraggianti risultati ottenuti dai ragazzi dei centri diurni che nel tempo si sono occupati delle essenze arboree e di alcuni interventi di cura, intendiamo sostenere questa preziosa forma di collaborazione che dovrà essere alla base anche degli interventi futuri. L’esperienza insegna che i processi di rigenerazione urbana efficaci non si producono imponendoli dall’alto, ma si realizzano solo grazie a una profonda modifica dell’agire dei cittadini e delle istituzioni rispetto ai problemi urbani. Ho notato con estremo piacere stamattina, giungendo al parco, la presenza di un gruppo di cittadini propositivi che hanno a cuore l’immagine del parco e della città e che si sono resi disponibili a condividere la nostra missione di cura, riconoscendo quegli spazi come beni comuni da valorizzare a vantaggio di tutta la comunità”.

SPA - Ufficio Stampa/Agit

Galleria fotografica