Notizia

"Sulla Carta Tutto Treno con l'Isee ci siamo fatti sentire"

(ufficio stampa)- L’assessore alla Mobilità durante il question time ha risposto all’interrogazione presentata dal consigliere di Senso Civico Alessandro Gentiletti in cui chiedeva di riferire in merito alla applicazione dell’Isee come parametro, adottato dalla giunta regionale, necessario per   l’acquisto della Carta Tutto Treno e sul disagio consequenziale sui viaggiatori. "La delibera di giunta regionale che introduce l'Isee - ha detto il consigliere Alessandro Gentiletti -   va in direzione  contraria all’atto di indirizzo votato in maniera unanime dal consiglio comunale. Un atto che criticava la nuova politica tariffaria e che chiedeva al sindaco e alla giunta di attivarsi nei confronti della regione e di Trenitalia,  affinché il parametro Isee non fosse inserito nella carta tutto treno in quanto penalizzante per quasi tutte le fasce di utenza. Vorremo sapere come si sono mossi i nostri amministratori comunali".
“La tutela dei pendolari - ha riferito in aula l'assessore alla Mobilità Benedetta Salvati - è sempre stata oggetto dell’attenzione di  sindaco e giunta che si sono fatti in diverse occasioni portavoce dei loro interessi oltre a lavorare affinché il collegamento Terni-Roma sia il più efficace e veloce possibile. Nell’incontro svolto a dicembre negli uffici della Regione alla presenza dell’assessore regionale alla Mobilità Giuseppe Chianella, del sindaco, dei rappresentanti dei diritti dei consumatori e di quelli del comitato dei pendolari, il sindaco manifestò la perplessità circa l’applicazione dell’Isee che avrebbe prodotto effetti discorsivi sulle fasce dei redditi medi che avrebbero subito impennate dei prezzi della carta, malgrado le posizioni espresse dall’assessore regionale”.
Gentiletti: "Sono soddisfatto l’amministrazione comunale ha fatto sentire la sua voce in regione".