Notizia

"Sempre per la valorizzazione e la sicurezza del verde"

(ufficio stampa) – Si è svolto ieri un incontro tra l’assessore ai Lavori Pubblici Sandro Corradi, il vicesindaco Francesca, i tecnici del Comune, dell’Agenzia Forestale Regionale dell’Umbria e le associazioni ambientaliste Garden Club, Italia Nostra, Mountain Wilderness, Pro Natura, V.a.s. (Verdi ambiente e società), Wwf e per discutere del patrimonio arboreo cittadino.L’Amministrazione ha ricevuto le associazioni ambientaliste del territorio, per renderle partecipi degli intenti e delle sinergie per la tutela, la valorizzazione e la promozione del verde cittadino, condividendo, come sempre, quelle che sono le linee programmatiche dell’Ente.
“La difesa del verde pubblico è senza dubbio una delle questioni che sta più a cuore a questa Amministrazione – ha esordito l’assessore ai Lavori Pubblici Sandro Corradi - e non può prescindere, nell’attività politica e amministrativa, dal coinvolgimento delle associazioni che da anni operano sul territorio, a sua salvaguardia e promozione”.
“È necessario trovare sinergie e fare sistema affinché ognuno possa dare il suo contributo – ha continuato il vicesindaco Francesca Malafoglia – dal canto nostro abbiamo tutta l’intenzione di aprirci a proposte e progetti da implementare in maniera congiunta con gli altri attori operanti sul territorio”.
Nel corso dell’incontro l’Amministrazione ha illustrato un dettagliato programma di interventi mirati alla cura e alla riqualificazione del verde urbano frutti dell’accordo stipulato con l’Afor. Un progettazione già avviata per dare risposte concrete ai cittadini.
“La novità di questo piano del decoro urbano – continua Corradi - è che gli interventi sono integrati, collegati uno all'altro, in maniera tale da dare risposte complessive sull'area nella quale si va ad intervenire, eliminando tempi morti e contenendo i disagi”.
“A riprova del fatto che il Comune di Terni tiene fortemente al proprio patrimonio arboreo – afferma Malafoglia – ci tengo a sottolineare che la nostra Amministrazione è stata la prima, in Umbria, ad aver ultimato il censimento degli alberi monumentali, quelli di particolare pregio naturalistico legato all’età ed alle dimensioni, alla forma e portamento, al valore ecologico, alla rarità botanica, all' architettura vegetale, al paesaggio, al valore storico, culturale e religioso".
L’impegno dell’Amministrazione è quello di un nuovo incontro ed un più stretto colloquio in cui affrontare nel dettaglio temi solo sfiorati, in un clima di collaborazione costruttiva, affinché la città possa crescere in qualità e tutela del patrimonio arboreo dando risposte alle associazioni che intendono avere un ruolo proficuo.

 

 

 

 

SPA - Ufficio Stampa/Agit