Notizia

Riviste anche le tariffe per i servizi non essenziali

(ufficio stampa) – Nell’ambito delle misure intraprese a seguito del dissesto, con l’intento di attivare tutte le entrate proprie e di diminuire le spese, il Comune di Terni è andato a rideterminare anche le tariffe delle prestazioni comunali non rientranti, per legge, nei servizi pubblici essenziali. La delibera del commissario straordinario Antonino Cufalo riguarda i servizi della Bct, quelli cimiteriali,quelli dei lavori pubblici inerenti procedure, pareri e sopralluoghi, quelli dell'urbanistica, i matrimoni, le separazioni, la toponomastica, le valutazioni ambientali. Il provvedimento amministrativo prende atto della relazione della direzione attività finanziarie e determina le nuove tariffe.
La determinazione del contributo da richiedere all’utente fa riferimento ai costi sostenuti tenendo conto dei criteri di economicità, efficienza ed efficacia e prevede forme di facilitazione per organismi riconosciuti che svolgano attività di volontariato o sociali senza scopo di lucro,

SPA - Ufficio Stampa/Agit