Notizia

"Ridurre i disagi per la chiusura del viadotto della Flaminia"

(ufficio stampa) - "In merito alla chiusura del viadotto tra Terni e Spoleto sulla Flaminia - dichiara il capogruppo del Pd Francesco Filipponi - comprendiamo le prese di posizioni assunte in queste ore da tanti cittadini. Lo scorso mese di agosto del 2018 avevamo chiesto verifiche su alcuni ponti di competenza Anas con una interrogazione in consiglio comunale. Alla stessa fece seguito una risposta durante una seduta dedicata ad ottobre dello stesso anno divenuta poi formalmente delibera numero 44 del 2018. Alla nostra interrogazione con la quale appunto si chiedevano controlli sui viadotti ricompresi nel territorio comunale, e su quelli che collegavano il nostro comune a quello limitrofo di Spoleto. Ciò in quanto gli stessi sono risalenti per ciò che concerne la realizzazione ormai a decine di anni indietro. Avevamo motivato la richiesta con l’esigenza di controlli considerato il flusso veicolare che interessa i ponti, in particolar modo quelli di non recente costruzione. Alla richiesta di controlli minuziosi anche per la parte di competenza Anas attraverso un proficuo rapporto con l’Ente nazionale per le strade, attraverso la quale l’amministrazione del Comune di Terni ha la possibilità di garantire ai cittadini la sicurezza viaria, anche per la parte di competenza Anas, la Giunta ci rispose con una relazione con la quale si faceva riferimento ad un fisiologico deterioramento. Noi insistemmo chiedendo di garantire in tempi ragionevoli un aggiornamento rispetto alle verifiche di stabilità dei ponti in particolar modo per quelli utilizzati da molti anni, su cui la competenza è di Anas, ricompresi nel territorio del Comune. A distanza di un anno constatiamo la fondatezza delle nostre prese di posizione. Ci auguriamo che i disagi per i cittadini e le imprese possano essere limitati e che al contempo gli interventi siano risolutivi". 
 

SPA - Ufficio Stampa/Agit