Notizia

"Prezzi mediamente stabili"

(Ufficio Stampa/Acot) – I Servizi statistici del Comune di Terni hanno redatto il comunicato mensile validato dalla Commissione Prezzi, sull'andamento dei prezzi nel territorio di riferimento. A Terni, così come nel resto della nazione, non accenna a sbloccarsi la situazione di scarsa variabilità dei prezzi. L’inflazione stenta a risalire e anche nel mese di novembre i prezzi si sono mantenuti sui livelli del mese precedente mostrando una variazione congiunturale pari a zero. L’inflazione su base annua flette all’1,1%. La scarsa variabilità dei prezzi interessa trasversalmente tutti i capitoli di spesa. "A livello tendenziale (rispetto a novembre 2016)- si legge nel comunicato -  per tre capitoli di spesa, i prezzi hanno avuto unacrescita superiore a quella dell’inflazione generale: prodotti alimentari e bevande alcoliche +1,8%; abitazione, acqua, elettricità e combustibili +3,0% attribuibile all’aumento delle bollette di acqua; luce e gas e del prezzo del gasolio da riscaldamento e trasporti + 2,8% per i rincari del costo dei carburanti e del trasporto aereo.

SN - Ufficio Stampa/Acot