Notizia

Il Turismo sostenibile a Terni con Umbria Green Festival

Il Turismo sostenibile a Terni con Umbria Green Festival

(ufficio stampa) – Si accendono i riflettori sui temi della sostenibilità. Al via la seconda edizione di Umbria Green Festival, l’evento che si svolgerà dal 7 al 10 settembre, nel centro di Terni e che tratterà a 360 gradi uno dei temi più attuali e complessi, per ricadute ambientali, economiche e per stili di vita, il turismo sostenibile.Quattro giorni in cui 50 grandi autori provenienti dai mondi della scienza e della letteratura si confronteranno in dibattiti e convegni sui temi dell’energia e dell’ambiente, della mobilità alternativa, dell’alimentazione, tematiche unite dal filo conduttore dell’economia circolare. L’evento è promosso dalla società Techne in collaborazione con il Comune di Terni e il patrocinio della Regione Umbria e prevede una serie di appuntamenti in programma alla Biblioteca Comunale e Palazzo Gazzoli, in piazza della Repubblica, nel cuore della città.
“La realizzazione dell’evento è stata possibile grazie alla società Techne -  dichiara l’assessore all’Ambiente Emilio Giacchetti -  vero motore propulsivo di questo festival ma anche grazie alla collaborazione e all’impegno dei tanti soggetti che hanno contribuito fattivamente, dagli enti istituzionali al tessuto associativo e culturale della città e che hanno aderito con entusiasmo alla riflessione scientifica sulla sostenibilità. La sostenibilità è il tema centrale presente nelle agende politiche d tutto il pianeta, all’ordine del giorno e complesso per molti motivi. Terni ha una situazione di criticità ambientale dovuta a modelli economici e geografici. Ha bisogno di modificare i propri stili di vita e trovare una nuova identificazione nella mobilità elettrica e in un futuro in grado di sostenersi”.
Previsti numerosi eventi  come conferenze-spettacolo, musica, poesia, laboratori rivolti ai ragazzi, reading e presentazioni di libri, incontri che vedranno la partecipazione di oltre cinquanta relatori da tutta Italia tra i quali spiccano i nomi di Piergiorgio Odifreddi, Adriano Favole, Andrea Cortellessa, Giorgio Boatti. Umbria Green Festival sarà anche quest’anno l’occasione per Terni di trovarsi al centro del dibattito sui temi ambientali e della sostenibilità. Le piazze del centro storico saranno una vetrina per le aziende del settore di auto, bici, moto elettriche ed in particolare Umbria Green Festival darà vita, domenica 10 settembre, al Raduno Interregionale della Mobilità Elettrica.
Durante il Festival, il professor Federico Rossi presenterà, nell’ambito del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Industriale, un nuovo curriculum in Progettazione circolare per la sostenibilità; progetto che nasce per iniziativa dell’Università degli Studi di Perugia con il supporto di Confindustria Umbria al fine di rispondere alle esigenze del mondo produttivo e che si terrà nel polo didattico di Terni. Un convegno organizzato da Ugai (Unione Garden Club D’Italia) e Garden Club Terni illustrerà gli effetti benefici a breve e a lungo termine delle azioni politiche finalizzate allo sviluppo sostenibile dei territori e delle città. Tra i relatori il senatore Gianluca Susta, Rita Varalli del CNR e Alberta Campitelli Apgi. Verrà lanciato, poi, il primo progetto in Europa di diffusione sociale diretta di stazioni di ricarica per la mobilità elettrica a livello regionale, con la nuova start-up innovativa - SM(Y) Umbria – per la diffusione di reti di ricarica “gestite direttamente” da chi le usa, da chi le vorrebbe presenti nel proprio territorio e da chi vorrebbe investire nel mondo della mobilità sostenibile.
“In questo scenario mondiale - afferma Luciano Zepparelli, amministratore unico di Techne srl - l'Umbria può giocarsi un ruolo strategico, trasformando le sue attuali difficoltà di accesso in un'opportunità di sviluppo e ampliamento dell'offerta turistica, rendendola completamente rinnovata e sostenibile. Da oggi, chiamatela pure cuore elettrico d'Italia”.
“La valorizzazione sostenibile del territorio è uno degli obiettivi che vogliamo perseguire e per questo coinvolgeremo architetti, ingegneri e giornalisti che avranno momenti a loro dedicati che offrono crediti di formazione professionale. Non mancheranno appuntamenti rivolti a tutti, con laboratori e spettacoli per tutta la famiglia “, conclude  Daniele Zepparelli, ideatore e responsabile artistico del Festival.

SPA - Ufficio Stampa/Agit