Notizia

Ferranti (FI): "Sul piano periferie lavoriamo congiuntamente"

(Ufficio Stampa/Acot) - "Sicuramente per una città come Terni le risorse del piano periferie potevano avere una valenza strategica, anche per ripristinare almeno in parte il decoro urbano". Lo scrive in una nota diffusa stamattina Francesco Ferranti (FI), presidente del consiglio comunale. "Sicuramente - prosegue Ferranti - anche il governo Gentiloni a trazione Pd avrebbe potuto sollecitare i Comuni a spendere celermente quelle risorse". "Invito pertanto tutte le forze politiche ad uscire dallo scarica barile dell'attribuzione di responsabilità e a lavorare congiuntamente in maniera propositiva, con una logica che miri all'interesse pubblico".
"Per questo - conclude il presidente del consiglio comunale - nell'interesse esclusivo della città, intendo sollecitare tutti i nostri parlamentari umbri a far sì, con appositi emendamenti, che vi siano le opportune modifiche al decreto milleproroghe e che per un capoluogo in crisi come Terni vi siano dunque risorse immediate da poter utilizzare" 

GLD - Ufficio Stampa/Acot