Notizia

Commercio on line, dall'UE una tutela per i consumatori

Commercio on line, dall'UE una tutela per i consumatori

 

(Ufficio Stampa/Acot) - "Il commercio elettronico nel mercato digitale europeo. quali tutele per i consumatori?". E' il tema dell'iniziativa organizzata nel caffè letterario della bct, la biblioteca comunale di piazza della Repubblica, per lunedì 5 febbraio alle ore 16.30 dal Centro Europe Direct. L’evento è organizzato in collaborazione con l'Unione Nazionale dei Consumatori, l’Università degli Studi di Perugia, la Scuola di Alta formazione giuridica di Camerino e l’Università degli Studi di Camerino e la rete EEN, con Sviluppumbria. In programma ci sono gli interventi di Fabio Raspadori, docente di Diritto dell’Unione europea all’ Università degli Studi di Perugia; Lucia Ruggeri, docente all’ Università di Camerino, Scuola di Specializzazione in Diritto Civile; Dino Cimaglia, segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori; Massimo Bartoli, docente di Diritto internazionale e di Diritto e politiche dell’Unione europea per l’occupazione e lo sviluppo all’Università degli Studi di Perugia; Fabio Siciliano, ODR Adviser - Centro Europeo Consumatori Italia. Interventi di saluto con Francesco Emilio Standoli, presidente dell'Ordine degli Avvocati di Terni e Massimo Curini, Centro di Studi Giuridici sui Diritti dei Consumatori - Polo Scientifico Didattico di Terni, Università di Perugia. Introduzione di Mariastella Diociaiuti, Responsabile Unione Nazionale Consumatori e responsabile dello Sportello del consumatore Rieti e Terni presso l’Ufficio relazioni con il pubblico in via Roma, 40 a Terni.
Il commercio elettronico nel mercato digitale europeo à un tema di straordinaria attualità - spiegano gli organizzatori - che coinvolge sia i cittadini come consumatori che le aziende che sempre più spesso si affidano alle vendite on line. Gli interventi mireranno a illustrare le regole e gli strumenti a tutela del consumatore nel Web anche attraverso un'introduzione alla piattaforma europea per la risoluzione alternativa delle controversie". Proprio per questo durante l'evento è prevista una simulazione d’uso della piattaforma europea ODR, un sito web interattivo gestito dalla Commissione Europea attraverso cui consumatori e professionisti di tutta Europa possono tentare di risolvere in ambito extragiudiziale le controversie derivanti da contratti di vendita di beni e servizi conclusi online.

GLD - Ufficio Stampa/Acot