Notizia

"Candidatura utile, Gentiletti autoreferenziale"

(Ufficio Stampa/Acot) – “Purtroppo per l’ennesima volta il consigliere Gentiletti parla senza sapere quel che dice. Il fatto grave però non è tanto questo, quanto il diffondere notizie non veritiere, o incomplete, omettendo il dovere d’informarsi prima, come sarebbe opportuno per chi ricopre il suo ruolo. Perché nessuno nega ai consiglieri e ai cittadini qualsiasi informazione, se richiesta”.  Lo dichiara l’assessore allo sport Elena Proietti in merito alla nota diffusa oggi dal consigliere d’opposizione.
“Nel merito mi corre l’obbligo di sottolineare che – al contrario di quanto sostenuto da Gentiletti – la candidatura di Terni a Città Europea dello Sport 2021 sarà a costo zero per le casse comunali, in quanto i fondi necessari si stanno già reperendo tramite sponsorizzazioni”. “Inoltre questa candidatura non è affatto inutile come sentenziato da Gentiletti, ma rappresenterà un’occasione, una delle tante sulle quali stiamo lavorando, per creare opportunità di rilancio per la nostra città anche nello sport, mentre altri giocano e hanno giocato solo alla sua distruzione”. “Proprio grazie a questa candidatura i nostri uffici stanno mettendo insieme un dossier sull’impiantistica sportiva che ci servirà come base per tutte le future azioni e ricerche di finanziamenti verso l’obiettivo che ci siamo dati: fare di Terni una città attrattiva per lo sport, specie quello popolare, e per il turismo sportivo”.

“Per questo – conclude l’assessore Proietti -  ricordo in primo luogo ai cittadini e in secondo luogo a Gentiletti che questa Amministrazione è in contatto costante con decine di associazioni sportive cittadine, che sono e saranno il cuore dei nostri progetti di rilancio e senza le quali non potremo raggiungere alcun risultato; non siamo dunque certo noi ad essere autoreferenziali. Abbiamo lavorato e stiamo lavorando con i più alti livelli della FIS per portare manifestazioni mondiali in città, con il Calcio a 5 per la Champions a Terni; abbiamo appena ricevuto la Federazione Canottaggio per arrivare a breve a un nuovo protocollo d’intessa per il centro remiero di Piediluco; tramite il Coni stiamo collaborando con tutte le Federazioni rappresentate in città”.
“Vorrei dunque tranquillizzare Gentiletti, invitandolo anzi a partecipare a qualcuna delle tante manifestazioni sportive che stiamo contribuendo a organizzare per far sì che Terni diventi una capitale dello sport italiano ed europeo”.

GLD - Ufficio Stampa/Acot