Mappa acustica strategica

La politica europea per la gestione integrata del rumore ambientale vede come principale riferimento la Direttiva 2002/49/CE del 25 giugno 2002 “Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio relativa alla determinazione e alla gestione del rumore ambientale”. Tale atto definisce un approccio comune a tutti i paesi della Comunità europea “volto ad evitare, prevenire o ridurre, secondo le rispettive priorità, gli effetti nocivi, compreso il fastidio, dell’esposizione al rumore ambientale”.
In Italia, la Direttiva è stata recepita dal D.Lgs. n. 194 del 19 agosto 2005, che ne riproduce gli obiettivi e le metodologie. Il Decreto prevede l’obbligo per gli enti gestori degli assi stradali e ferroviari principali, degli aeroporti principali e degli agglomerati urbani con popolazione superiore ai 100.000 abitanti, la redazione delle “Mappe acustiche strategiche”, da aggiornare ogni 5 anni.
La Mappa Acustica Strategica è uno strumento di conoscenza ambientale che ha lo scopo di determinare la popolazione globale esposta al rumore prodotto da varie sorgenti, quali il traffico stradale, ferroviario, aeroportuale e le attività industriali.
Al fine di determinare tale esposizione al rumore, la Direttiva europea ha introdotto i seguenti descrittori acustici comuni a tutti gli Stati membri:

  • Lden (livello giorno-sera-notte) – descrittore rappresentativo dell’esposizione globale durante le 24 ore, per valutare il disturbo complessivamente indotto sulla popolazione (annoyance)
  • Lnight (livello notte) – descrittore rappresentativo dell’esposizione nel periodo notturno (dalle 22:00 alle 06:00), per valutare gli effetti specifici di disturbo sul sonno

I risultati delle elaborazioni della Mappatura Acustica Strategica sono espressi in termini di numero stimato di cittadini residenti, edifici abitativi, scuole e ospedali esposti a specifici intervalli di Lden e Lnight per le diverse tipologie di sorgenti.
La Regione Umbria, con D.G.R. n. 1748 del 2011, ha individuato l’area urbana di Terni come “agglomerato” con popolazione compresa tra 100.000 e 250.000 abitanti ed indicato il Comune quale soggetto a cui è demandato l’obbligo di elaborazione della mappatura acustica strategica.
Con Deliberazione n. 273 del 5 ottobre 2017 la Giunta Comunale ha preso atto delle risultanze dell’elaborazione della Mappatura Acustica Strategica dell’agglomerato urbano di Terni, realizzata in collaborazione con l’Università di Perugia, Dipartimento di Ingegneria.
Tale mappa costituisce il presupposto conoscitivo indispensabile alla redazione del Piano d’Azione, strumento necessario per individuare gli interventi al fine di attuare per ridurre il rumore ambientale e l’esposizione della popolazione, in coordinamento con altri strumenti di pianificazione e programmazione territoriale.
La documentazione principale relativa alla Mappatura Acustica Strategica è costituita da:

Ulteriori mappe di dettaglio in scala 1:10.000 differenziate per singola tipologia di sorgente sono consultabili presso la Direzione Urbanistica - Edilizia Privata - Ambiente.

 

Ufficio Competente