Primo Piano

Il Pums e l'Europa

(ufficio stampa) - Il Piano urbano di mobilità sostenibile, il Pums, è nella fase di consultazione pubblica: i cittadini potranno presentare osservazioni, integrazioni ed aggiornamenti fino al 2 novembre. Il Piano è pubblicato nel sito del Comune di Terni.
Lo rammenta l’Amministrazione comunale di Terni nel corso della Settimana europea della mobilità sostenibile. Il documento di pianificazione è  già stato approvato, ai fini del procedimento di Valutazione ambientale strategica. Il Pums è inserito all’interno di Agenda Urbana, finanziato dal Por Fesr e Fse 2014-2020 della Regione Umbria, con l’obiettivo di migliorare l’accessibilità, l’attrattività e la sostenibilità ambientale delle aree cittadine per abitanti e visitatori attraverso servizi innovativi, intelligenti, integrati e mediante l’utilizzo delle nuove tecnologie digitali.
Attraverso il Pums, i comuni di Terni e Narni si sono impegnati per la promozione di un polo urbano connesso, intelligente e sostenibile, in cui la mobilità è un aspetto primario per garantire l’effettiva qualità di vita. Il Pums intende sostenere tutte le azioni a supporto di una mobilità più efficiente e rispettosa dell’ambiente. Tra i temi centrali i perrcorsi ciclopedonali e l’istituzione di Zone 30; la definizione di aree di parcheggio-scambio e cerniere di mobilità; gli interventi di fluidificazione e messa in sicurezza dei nodi di traffico; le ipotesi di ristrutturazione delle reti del trasporto pubblico urbano; gli interventi urbanistici legati alle grandi opere pubbliche della città, il trasporto pubblico su gomma.
Il 19 luglio è stata avviata la fase di consultazione della procedura di Vas con la Regione e con gli altri soggetti competenti in materia ambientale, al fine di definire la portata ed il livello di dettaglio delle informazioni da includere nel rapporto ambientale di cui è stata predisposta la versione preliminare. Anche in questa fase le smministrazioni comunali di Terni e Narni hanno chiesto il contributo di tutti gli attori coinvolti in questo  processo di cambiamento, ad iniziare dai cittadini che hanno potuto prendere visione del Rapporto ambientale preliminare  e hanno inviato le proprie considerazioni, proposte e contributi. Il Piano, dopo aver ottenuto la Vas, dovrà essere adottato dalla giunta comunale e approvato definitivamente dal consiglio comunale entro il 31.12.2019. 
 

SPA - Ufficio Stampa/Agit