Primo Piano

In corso a Terni la fase sperimentale del censimento permanente

“Il censimento del futuro parte da qui”,  è  lo slogan con il quale l’Istat annuncia alle famiglie l’avvio di una sperimentazione del Censimento della Popolazione che coinvolge anche Terni a partire dal 16 aprile. L’Istituto nazionale di statistica, ha infatti avviato il “Censimento permanente della Popolazione”, ovvero un nuovo modo di contare la popolazione e acquisire importanti dati e informazioni su base territoriale con cadenza annuale, anziché decennale come è avvenuto tradizionalmente fino al 2011.Il Comune di Terni, insieme ad altri 130, tra i quali Perugia, è stato scelto dall’Istat per sperimentare, ad un anno dall’avvio del Censimento Permanente, le nuove tecniche di rilevazione più moderne ed efficaci, che si avvalgono di strumentazioni informatiche e del web e non più di questionari cartacei. In alcune zone della città, tra le quali ad esempio alcuni quartieri del centro, San Giovanni, Gabelletta, Larviano, stanno operando i rilevatori - appositamente incaricati e identificabili dal cartellino con il timbro dell’Istat e del Comune - i quali acquisiranno dapprima delle informazioni sulla toponomastica e sugli edifici e poi chiederanno la collaborazione delle famiglie per compilare un questionario per la raccolta di alcune semplici informazioni sull’abitazione e sulla composizione del nucleo familiare. Negli androni dei palazzi verranno affisse delle locandine con i giorni nei quali i rilevatori visiteranno le famiglie residenti. “Il passaggio vero e proprio a questo “censimento continuo” - spiegano i servizi statistici del Comune - avverrà il prossimo anno e, grazie all’utilizzo congiunto di dati provenienti da varie fonti amministrative e da rilevazioni statistiche di ridotta dimensione, consentirà di avere informazioni continue e non ad intervalli decennali, troppo lunghi per leggere una società in continua evoluzione”. “Il Censimento permanente, in conformità con la normativa europea e nazionale, è un’importante operazione per verificare con maggiore tempestività quante persone dimorano abitualmente nei comuni e per raccogliere informazioni utili per una programmazione più efficiente delle politiche sociali ed economiche”. I Servizi Statistici del Comune, che gestiscono la rilevazione, chiedono ai cittadini la massima collaborazione per poter garantire il corretto svolgimento delle operazioni censuarie, ricordando che anche in questo caso, malgrado si tratti di una fase sperimentale, vige l’obbligo di risposta. Per informazioni ci si potrà rivolgere ai Servizi Statistici del Comune (0744.549742), oppure per e-mail a: censimentopermanente@comune.terni.it; oppure direttamente al secondo piano (stanze 5 e 6) del nuovo palazzo comunale in Corso del Popolo 30.