Primo Piano

Con Creare giocando, maggio e giugno dedicati all’infanzia

(Direzione Generale/Uff.stampa) - Spettacoli teatrali, lettura di fiabe, laboratori, incontri con scrittori e viaggiatori. Nel mese di maggio e giugno oltre trenta appuntamenti, coordinati dall'assessorato alla Cultura, destinate ai bambini, ai genitori  e a tutti coloro che lavorano con l’infanzia e l’adolescenza. Anche quest'anno il calendario di Creare giocando 2012 nasce dalla collaborazione e dall’esperienza in materia di vari settori del Comune di Terni quali la Bct, il Sistema museale, i servizi culturali e quelli educativi. Da sottolineare nel vasto programma la mostra Sensazioni a Palazzo Primavera, una produzione culturale, pensata per offrire ai bambini e ai ragazzi la possibilità di esplorare il mondo dei sensi; gli incontri, il 28 e il 29 maggio,con lo scrittore Bruno Tognolini il 28 maggio incentrato sulle filastrocche e la poesia.  "La progettazione che ha ispirato i servizi comunali - dichiara l'assessore alla Scuola e alle Politiche Giovanili Simone Guerra -  si è basata sulla volontà di riaffermare l’importanza di stimolare il pensiero creativo fin da bambini, facendo esperienze di tipo diverso che spaziano dall’ascolto alla lettura, dal gioco alla manipolazione dei materiali, creare giocando prodotti personali e originali, percorsi espressivi importanti per la costruzione della propria identità e autostima. Crediamo che questo sia il senso del nostro amministrare e operare: creare ambienti e situazione in cui i bambini siano protagonisti del proprio agire, sperimentare più tecniche e materiali, in diversi luoghi quali scuola, teatro, biblioteca e musei con la guida di personale esperto in campi diversi che vanno dal cinema all’audiovisivo, dal teatro alla lettura, dall’arte alla manipolazione della materia. L’attività laboratoriale permette al bambino di porsi con un atteggiamento aperto verso nuove esperienze e avventure conoscitive e percettive, cogliendo e accettando il rischio di provare sentieri inesplorati. Atteggiamento che va incoraggiato con attività divertenti e coinvolgenti.  A tal fine abbiamo pensato di porre all’attenzione della città, grazie anche al sostegno della Fondazione Carit,  i progetti realizzati insieme alle scuole e ai servizi educativi del nostro territorio, durante tutto l’anno scolastico, e nei laboratori che la bct dedica ai bambini e ai ragazzi.Per approfondire tali argomenti  inoltre, abbiamo previsto anche incontri con figure importanti del mondo dei bambini e dei ragazzi: quali pediatri e scrittori. Professionisti che illustreranno la loro esperienza, dialogando con gli adulti e con i ragazzi ribadendo l’importanza della lettura fin da piccoli e proponendo libri e attività".