Archivio Comunicati stampa

a cura dell'Ufficio di Staff del Sindaco e dell'Ufficio Stampa del Comune di Terni

Bilancio 2012: per la FDS occorre sostenere chi è più colpito dalla crisi

14.03.2012 - ore 13:47 - In una nota del gruppo consiliare le valutazioni sulla manovra e sull’Imu

(Direzione Generale/Uff. Stampa) – “Per il terzo anno consecutivo, a causa di innumerevoli manovre finanziarie, il bilancio di previsione del nostro Comune sconta una ennesima pesante riduzione di risorse”. Lo scrive, in una nota diffusa oggi, il gruppo consiliare della Federazione della Sinistra. “In tre anni lo Stato ha tagliato 20 milioni di euro mettendo a forte rischio servizi e prestazioni per i cittadini e costringendo il Comune a ridimensionare la propria capacità di spesa e di investimento”. “Va dato atto all’amministrazione comunale – si legge ancora nella nota della Federazione della Sinistra - di aver compiuto scelte rigorose di razionalizzazione e risparmio e nel contempo di salvaguardia di servizi essenziali, in particolare di quelli rivolti all’infanzia, all'educazione, al sociale. Queste scelte hanno consentito sino ad oggi di confermare il livello dei servizi essenziali e di salvaguardare quel sistema di welfare che costituisce un patrimonio irrinunciabile della nostra città”. “Relativamente all'impostazione del preventivo 2012 il gruppo consiliare della Federazione di Sinistra condivide le linee di fondo e segnatamente quei principi di equità e solidarietà posti a base delle scelte più significative. II gruppo consiliare della FdS esprime condivisione e apprezzamento per le prime indicazioni e proposte volte a tutelare il bene primario della prima casa, i redditi più bassi e le famiglie con il blocco delle tariffe dei servizi e con l’agevolazione dei canoni concordati”. “Si esprime in particolare adesione e sostegno alla proposta di finalizzare un punto di addizionale IRPEF alla esenzione dal pagamento dei redditi più bassi e agli interventi a sostegno del diritto allo studio, delle famiglie, dei ceti più colpiti dalla crisi”. “Relativamente all'applicazione dell'IMU si ritiene demagogica e strumentale la polemica innescata dall'opposizione che tenta di scaricare sul comune la responsabilità dell'aggravio del peso fiscale per i proprietari delle case. E' il caso di rammentare ai distratti esponenti dell'opposizione locale che i loro partiti a livello nazionale hanno votato la legge istitutiva dell'IMU che ripristina la tassazione sulla prima casa senza peraltro alcuna esenzione per i redditi più bassi. Gli stessi esponenti locali del PDL fingono di non sapere che il peso dell'IMU deriva marginalmente dall'aliquota che applicheranno i comuni, e invece del tutto evidente che il grosso del peso e determinate dalla forte rivalutazione delle rendite catastali decisa dal governo e dal parlamento con il voto del PDL. Gli stessi critici tacciono infine sulla marginale circostanza che una parte sostanziosa del gettito dell'IMU (12,5milioni di euro solo nel comune di Terni) finisce a Roma nelle casse dello Stato centrale”. “La fase di particolare difficoltà della vita del paese e della nostra città – conclude la nota della Federazione della Sinistra - richiede a tutti serietà e assunzioni di responsabilità; il gruppo della FdS dal canto suo garantirà il proprio sostegno al bilancio di previsione 2012 del Comune di Terni a tutela dei cittadini e dei soggetti più esposti ai colpi della crisi”.

GLD - Ufficio Stampa

 Archivio


Pagina: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 >>


 Il Comune Aree TematicheLink »

Accade in città

Sportello
del Cittadino

Ufficio Relazioni con il Pubblico



Uffici Comunali
Contatti e orari

Comune di Terni - Modulistica
SUAPE
PrendoParte - Portale di partecipazione creativa del Comune di Terni
Europe Direct Terni
TERNI SENZA FILI
Migliora la tua città - Chiama il numero verde