Primo Piano

26 milioni di investimenti per il piano triennale delle opere pubbliche

(ufficio stampa) -  26 milioni di investimenti nei prossimi anni. La giunta comunale ha approvato il piano triennale degli investimenti per il 2015-2017.  Il Piano è stato illustrato dall’assessore Stefano Bucari. Un Piano triennale  per quasi ventisei milioni di euro di investimenti di cui circa sedici milioni provenienti da fondi Regionali e Statali e i restanti dieci milioni provenienti da mutui e risorse comunali, ripartiti equamente nei tre anni, per il 2015 € 9,7 milioni, per il 2016 € 7,8 milioni e per il 2017 € 8 milioni. Più specificatamente gli interventi sulle strade per  il 2015 ammontano a circa € 2,3 milioni, per le nuove asfaltature e l’arredo urbano, invece, si stimano circa € 700.000 mila euro l'anno. Nel 2016 sono previsti interventi strategici per l’Ente, relativi al collegamento  stradale Voc. Staino-Pentima-Cervara  € 7,5 milioni , allo Staino Santa Maria Maddalena € 2,5 milioni , al completamento Gabelletta via del Centenario € 1,3 milioni. Interventi  complessivi per il verde pubblico per il 2015 per oltre € 1,5 milioni di cui € 400.000, novità assoluta rispetto al passato, per interventi di riqualificazione e piantumazione di nuovi alberi mentre per la valorizzazione della Passeggiata  e di via dell’Argine sono previsti  € 600.000.  Gli interventi complessivi per il 2015 per le scuole sono di circa  € 1,8 milioni di cui € 3,7 milioni per il plesso scolastico Matteotti , € 200.000 per la Leonardo da Vinci , € 850.000 per l’elementare Carducci, € 300.000 per la materna Donatelli, € 500.000 per la materna Cardeto.  Per il 2016-2017 per la scuola media Manassei sono previsti € 250.000, € 300.000 la per palestra della Campomaggiore e € 200.000 per la XX Settembre. 1,2 milioni per il patrimonio comunale e il relativo processo di informatizzazione. Per  cultura e turismo previsti complessivi € 800.000, € 450.00 perla pubblica illuminazione e per la sicurezza, circa € 300.000 per lo sport. Per quanto riguarda gli interventi di grande rilevanza strategica finanziati con fondi non comunali rientrano: la Bretella stradale Ast San Carlo per  € 2,8 milioni, per il Centro Remiero € 2 milioni,  per le bonifiche circa € 3 milioni, per interventi antisismica di Palazzo Spada e delle scuole sono previsti € 1,2 milioni, relativamente al contenimento del rischio idrogeologico €2 milioni."Il piano che abbiamo presentato al consiglio comunale - dichiara l'assessore ai Lavori Pubblici - ha alcune caratteristiche innovative. Innanzitutto si pone il problema della cura della città, degli interventi di manutenzione straordinaria che la città necessità, anche alla luce delle note ristrettezze economiche che da anni ormai soffrono i bilanci degli enti locali. Sono previsti interventi per almeno un milione e mezzo in nuove piantumazioni, nella sistemazione della Passeggiata e del completamento di via dell'Argine. Per quanto attiene le bitumazioni abbiamo stanziato 600 mila euro l'anno per rimettere mano a tutti gli assi principali della città. Per l'arredo urbano prevediamo 300 mila euro nei tre anni. Per la sistemazione di piazze particolarmente vissute dai cittadini, come piazza Ridolfi e quella di Gabelletta, altri 300 mila euro. Quindi un piano di investimenti attento non solo alle grandi opere che attendono di essere completate o avviate, come le bretelle San Carlo-Ast e Gabelletta Maratta, la bonifica di Papigno, il Centro Remiero, le pendici di Cesi, ma anche cura degli aspetti più quotidiani di Terni. Non ultimo il tema della sicurezza, con il potenziamento della rete di videosorveglianza e dell'illuminazione cittadina per quasi 500 mila euro".